Community » Forum » Recensioni

La scatola dei bottoni di Gwendy
2 1
King, Stephen <1947- > - Chizmar, Richard

La scatola dei bottoni di Gwendy

[Milano] : Sperling & Kupfer, 2018

Abstract: Gwendy Peterson ha dodici anni e vive a Castle Rock, una cittadina piccola e timorata di Dio. È cicciottella e per questo vittima del bullo della scuola, che è riuscito a farla prendere in giro da metà dei compagni. Per sfuggire alla persecuzione, Gwendy corre tutte le mattine sulla Scala del Suicidio (un promontorio sopraelevato che prende il nome da un tragico evento avvenuto anni prima), a costo di arrivare in cima senza fiato. Ha un piano per l'estate: correre tanto da diventare così magra che l'odioso stronzetto non le darà più fastidio. Un giorno, mentre boccheggia per riprendere il respiro, Gwendy è sorpresa da una presenza inaspettata: un singolare uomo in nero. Alto, gli occhi azzurri, un lungo pastrano che fa a pugni con la temperatura canicolare, l'uomo si presenta educatamente: è Mr. Farris, e la osserva da un pezzo. Come tutti i bambini, Gwendy si è sentita mille volte dire di non dare confidenza agli sconosciuti, ma questo sembra davvero speciale, dolce e convincente. E ha un regalo per lei, che è una ragazza tanto coscienziosa e responsabile. Una scatola, la sua scatola. Un bell'oggetto di mogano antico e solido, coperto da una serie di bottoni colorati. Che cosa ottenere premendoli dipende solo da Gwendy. Nel bene e nel male.

444 Visite, 1 Messaggi

Recensione della redazione BBRagazzi

Un libro che racconta la crescita della protagonista Gwendy e della responsabilità che all’improvviso si trova ad affrontare a causa di una scatola dotata di strani poteri donatale da un misterioso individuo.
Così Gwendy impara che la vita non sempre procede in modo tranquillo e perfetto e si ritroverà a fare i conti con l’imprevisto e il mistero.
Penso che di per sé il libro non sia male, ha una trama abbastanza particolare ma scorrevole nella lettura; Trovo, però, che non tutto sia stato spiegato in modo esaustivo, forse per scelta dell’autore, infatti alcune cose rimangono in sospeso, lasciando una sensazione di mancanza.
Nonostante ciò, risulta un libro piacevole e ti invoglia ad arrivare fino alla fine.

  • «
  • 1
  • »

848 Messaggi in 824 Discussioni di 106 utenti

Attualmente online: Ci sono 31 utenti online