Community » Forum » Recensioni

Siamo partiti cantando : Etty Hillesum, un treno, dieci canzoni / Matteo Corradini ; illustrazioni di Vittoria Facchini
0 1
CORRADINI, Matteo

Siamo partiti cantando : Etty Hillesum, un treno, dieci canzoni / Matteo Corradini ; illustrazioni di Vittoria Facchini

Palermo : RueBallu, 2017

Abstract: Quel giorno era così bello che non serviva arampicarsi per sentirsi parte del cielo. Tornata a casa, ho preso un quaderno e ho cominciato a scrivere il mio diario più importante. Me lo aveva suggerito Julius: sapeva che mi avrebbe fato bene come una ciliegia rubata o un panorama visto dall'ultimo ramo. O come un bacio.Età di lettura: da 10 anni.

17 Visite, 1 Messaggi

Recensione della Redazione BBRagazzi

Il titolo fa riferimento ad un momento particolare della vita di Etty: dal treno che la stava portando verso Auschwitz, Etty era riuscita a gettare un biglietto indirizzato ad un'amica. Qualcuno lo trova lungo i binari e glielo spedisce. Qualche giorno dopo l'amica Christine lo riceve e legge la firma di Etty. Questo è quello che c’era scritto:
«... Sono seduta sul mio zaino nel mezzo di un carro merci. Mio padre, mia madre e Misha sono alcuni vagoni più avanti. Viaggeremo per tre giorni. Grazie per tutte le vostre buone cure. Arrivederci da noi quattro. Abbiamo lasciato il campo cantando».
Matteo Corradini prende spunto proprio dall'ultima frase scritta da Etty Hillesum su questo biglietto per raccontare sotto forma di diario la sua storia di ebrea olandese morta all'età di 29 anni nel campo di concentramento di Auschwitz.
Non si sa quali canzoni Etty cantasse, ma l'autore le immagina: sono 10 ognuna con delle strofe e dei ritornelli in cui troviamo i pensieri e le riflessioni di questa giovane donna condannata a morte solo per il fatto di essere ebrea. In un caso una canzone è fatta anche di silenzio, un silenzio da assaporare per capirsi e per capire quello che succede intorno.
Nella preghiera alla fine del libro queste sono le parole del ritornello:
Il treno si stacca dalla stazione e io mi stacco dalle cose pesanti. State sereni e non piangete:siamo partiti cantando.

Il libro, prezioso anche per la sua veste grafica, offre lo spunto per affrontare in modo diverso il tema della Shoah.

  • «
  • 1
  • »

714 Messaggi in 702 Discussioni di 79 utenti

Attualmente online: Ci sono 28 utenti online