Community » Forum » Recensioni

Nella notte
5 1
DE GREGORIO, Concita

Nella notte

Milano : Feltrinelli, 2019

Abstract: Nora D. studia a Pisa. Ha scelto di raccontare, nella sua tesi di dottorato, le ragioni che portarono alla mancata elezione del presidente della Repubblica nel corso di una celebre congiura politica di alcuni anni prima. Prova a ricostruire la vicenda attraverso il racconto confidenziale di alcuni protagonisti di quelle ore. Intitola il suo lavoro "Nella Notte" perché tutto, come spesso nei momenti cruciali della nostra storia, avvenne tra le sette di sera e le nove del mattino. Ma dove hanno luogo quegli incontri segreti? In quali palazzi, a che ora? Chi è il regista? Nora indaga. Dalle parole dei testimoni ricompone nei dettagli la congiura, si imbatte in un delitto. In virtù della qualità della sua tesi, trova un impiego di prestigio in un centro studi a Roma e arriva nella capitale, oggi. Il suo luogo di lavoro si rivela una centrale di dossieraggio, fulcro di una rete di ricatti e giochi di potere. Una "fabbrica del fango". Decide di rinunciare all'incarico, ma incontra Alice: la sua migliore amica d'infanzia e giovinezza. Il centro studi diventa per Alice l'osservatorio ideale dove studiare il meccanismo delle tre Esse - Sesso, Soldi, Segreti - che governa l'informazione politica. Insieme le due ragazze avviano un'indagine parallela e segreta che, ripartendo dal delitto di quella notte decisiva, mette a fuoco la Guerra dei dossier: una serie di scandali sessuali che hanno coinvolto personaggi politici di primo piano e hanno cambiato il corso della storia. Muovendosi tra la cronaca politica, descritta nei suoi retroscena con profonda conoscenza delle persone e delle storie reali, e il ritratto di due giovani donne costrette ad agire in un mondo ostile - e molto maschile -, Concita De Gregorio racconta una storia di potere esemplare: la matrice del presente, la minaccia perpetua sul futuro. Un romanzo teso, elettrico, che ha il respiro del thriller e la potenza del ritratto generazionale.

12 Visite, 1 Messaggi
Utente 5969
13 posts

Non mi soffermo sulla storia in sé, perché non è nulla di particolare, anzi a volte è infarcita da luoghi comuni, ma questa storia serve da grimaldello per un'attenta, lucida, intelligente, sprezzante indagine sulle storture dell'informazione, con chiari riferimenti al contesto attuale. Un'analisi intelligente e disincantata dei meccanismi che sottendono l'alimentazione delle fake news per attrarre consenso, in una desolante fotografia del ns tessuto sociale, in cui emerge con sempre più urgenza il tema dell'approfondimento delle informazioni, dello studio e del pensiero.

  • «
  • 1
  • »

726 Messaggi in 713 Discussioni di 79 utenti

Attualmente online: Ci sono 5 utenti online