Includi: almeno uno dei seguenti filtri
× Classe 649%
× Soggetto "Consigli per l'educazione dei figli"
× Soggetto "Cura e allevamento dei bambini"
× Soggetto "Psicologia infantile e dell'età evolutiva"
× Classe 155.4%
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Target di lettura Prescolare, età 0-5
× Nomi CROTTI, Evi
Includi: tutti i seguenti filtri
× Target di lettura Ragazzi, età 11-15
× Nomi SARTI, Paolo

Trovati 2 documenti.

La giusta fatica di crescere : indipendenza, inciampi e fantasia : i migliori alleati per diventare grandi / Manuela Trinci, Paolo Sarti ; prefazione di Goffredo Fofi
0 0
Libri Moderni

TRINCI, Manuela

La giusta fatica di crescere : indipendenza, inciampi e fantasia : i migliori alleati per diventare grandi / Manuela Trinci, Paolo Sarti ; prefazione di Goffredo Fofi

Milano : Feltrinelli, 2014

Urra

Abstract: Dal ciuccio su misura alle scarpe senza lacci, dal termometro a infrarossi ai baby monitor: una miriade di 'cose' oggi accompagna i bambini nei normali processi della crescita. Così gli autori, senza puntare l'indice contro i genitori, ma piuttosto mettendoli in guardia dai falsi alleati, affrontano il 'linguaggio delle cose', riflettendo sul mondo privo di ostacoli che gli adulti hanno creato per i loro figli, ormai indiscussi sovrani, e insieme vittime inconsapevoli, di tante e varie futilità. Passando in rassegna l'impareggiabile 'Catalogo dei genitori' di Claude Ponti, dai 'confortevoli' ai 'fifoni', dagli 'avviluppanti' ai 'cicciomou', l'appello e i suggerimenti dei due autori si rivolgono a chi crede nella necessità che l'immaginazione abbia ancora posto nell'educazione e che serva restituire al bambino un suo fondamentale diritto: la giusta fatica di crescere! Prefazione di Goffredo Fofi.

Il figlio perfetto : l'ossessivo progetto del bambino speciale / Paolo Sarti, Giuseppe Sparnacci
0 0
Libri Moderni

SARTI, Paolo

Il figlio perfetto : l'ossessivo progetto del bambino speciale / Paolo Sarti, Giuseppe Sparnacci

Firenze : Mandragora, 2013

Abstract: Quale miglior elisir di eterna giovinezza per contrastare lo scorrere inesorabile del tempo se non mantenere per sempre la persona che abbiamo messo al mondo figlio & bambino, in modo che abbia bisogno di noi a tutte le età? Ma questo figlio coccolato, viziato, ineducabile, faticosissimo da gestire, che almeno sia un figlio speciale. Che vinca, che abbia successo, che rappresenti degnamente e renda unici e speciali anche i genitori. E allora si deve progettare per lui un futuro mirabolante a cominciare dalla gravidanza, instaurandoci un improbabile rapporto quando è ancora in pancia: pianificando il parto come per proteggerlo da un evento traumatico. E poi sovraccaricandolo di aspettative, con la scelta di un nome che lo distingua dal gruppo; fornendogli giochi pedagogicamente studiati ma completamente inutili; selezionando insegnanti ed educatori adatti a far emergere il suo valore nascosto; spingendolo fin da piccolo nel selettivo mondo della moda e dello spettacolo. Per poi scoprire che molto spesso il raggiungimento di mete speciali comporta sacrifici troppo grandi, e il successo sarà un traguardo che non sarà valso la quantità di vita negata per arrivarci.