Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Risorse Catalogo
× Target di lettura Elementari, età 6-10
Includi: tutti i seguenti filtri
× Livello Monografie
× Data 2015

Trovati 285 documenti.

Il Piccolo Principe (Audio-eBook)
0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Antoine De Saint-Exupéry - Alberto Rossatti

Il Piccolo Principe (Audio-eBook)

il Narratore audiolibri, 11/11/2015

Abstract: Anteprima audio: “Si conoscono solo le cose che si addomesticano. - disse la volpe - Gli uomini non hanno più tempo per capire nulla. Comprano al mercato le cose già fatte. Ma siccome non esistono mercati che ti vendano gli amici, gli uomini non hanno più amici. Se vuoi un amico addomesticami!”.Immaginate di stare con altri amici o parenti, d'inverno, davanti a un caminetto con della legna accesa che crea calde e amabili fiamme colorate di giallo e di rosso, e che un anziano contastorie dalla voce armoniosa e magnetica vi racconti la storia del Piccolo Principe, una delle più straordinarie allegorie della società contemporanea... Ecco, è questa l'atmosfera che ci dona l'interpretazione di Alberto Rossatti de il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry, nella traduzione che lo stesso Rossatti ha curato proprio per essere ascoltata dalle orecchie di piccini e adulti.Il Piccolo Principe (Le Petit Prince) è l'opera più conosciuta di Antoine de Saint-Exupéry; pubblicata nel 1943 è un racconto molto poetico che, nella forma di un'opera letteraria per ragazzi, affronta temi come il senso della vita e il significato dell'amore e dell'amicizia. Ciascun capitolo del libro racconta i vari incontri che il protagonista fa con diversi personaggi e su diversi pianeti e ognuno di questi bizzarri personaggi lascia il piccolo principe stupito e sconcertato dalla stranezza delle "persone adulte". È fra le opere letterarie più celebri del XX secolo e tra le più vendute della storia: è stato tradotto in 253 lingue e dialetti e stampato in oltre 134 milioni di copie in tutto il mondo. In un certo senso, costituisce una sorta di educazione sentimentale per i bambini e per i grandi.Contenuto: Il Piccolo Principe  (Traduzione dal francese di Alberto Rossatti - Illustrazioni  di Antoine de Saint-Exupéry - Versione integrale)Da capitolo I a capitolo XXVII Download (size): 1 file .epub - 114 MbQuesto Audio-eBook è in formato EPUB 3. Un Audio-eBook contiene sia l'audio che il testo e quindi permette di leggere, di ascoltare e di leggere ascoltare in sincronia. Può essere letto e ascoltato su eReader, tablet, smartphone e PC. Per i requisiti tecnici e una guida alla fruizione potete consultare la Guida all'Audio-eBook.

Nel caffè della giovinezza perduta
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Modiano, Patrick - Babboni, Irene

Nel caffè della giovinezza perduta

Einaudi, 02/01/2015

Abstract: "Certi libri ci temprano. Cataloghi di pensieri solidi, manuali di inflessibilità, trattati per dominare il mondo. Altri, ben più preziosi e necessari, ci rendono fragili, ci disarmano. Così questa sconvolgente figura di donna, vicina e perduta, ritratta da Modiano proprio al confine fra l'ombra e la luce". "Le Monde" *** Parigi, Quartiere Latino. Nei pressi dell'Odéon c'era un tempo Le Condé, un piccolo caffè dove ogni sera erano soliti ritrovarsi per caso, per noia o per abitudine, giovani studenti, aspiranti scrittori e misteriosi avventori accomunati dal sospetto di un passato indicibile o dallo stesso sghembo destino. Ogni giorno uno di loro annotava su un quaderno i nomi e i soprannomi di tutti quelli che passavano di lì, scrivendo a fianco anche la data, l'ora e il tempo che ciascuno restava nel locale. Non c'è una ragione vera e propria, o tanto meno un desiderio di controllo, in questa registrazione puntuale, quanto piuttosto l'ineluttabile necessità di trovare dei punti fermi nella vita. Eppure ciò che resta, alla fine, sono tracce di vita inutili e insoddisfacenti nella loro esatta maniacalità. Le Condé è una calamita che attrae tutti quelli che passano nelle sue vicinanze, o meglio è un luogo di confine, una frontiera, una pausa nella città, un porto che accoglie chi sta andando alla deriva e che decide, per un'ultima volta e per un tempo determinato, di ancorarvisi. Al centro di tutto c'è una ragazza misteriosa, chiamata (o meglio ribattezzata) Louki dagli altri avventori del locale. Louki è una di quelle donne che non appena entrano in una stanza e si siedono in un angolo catturano subito lo sguardo e l'attenzione di tutti. Una di quelle comparse che, in un film, catturano la luce prima e meglio degli stessi protagonisti. L'intero romanzo ruota intorno a lei, e pagina dopo pagina cerca di trovarla, definirla, identificarla. Per quattro volte si indaga la sua vita e quattro sono le voci che raccontano la sua storia. Alcuni degli uomini che parlano di lei semplicemente la cercano, altri la amano: per tutti la giovane incarna una stagione della vita e un desiderio irraggiungibile. Louki, come quelli che la affiancano nel suo vagabondare in una Parigi ipnotica ed enigmatica, è uno straordinario personaggio senza radici che vive momento per momento, inventandosi diverse identità, rinascendo continuamente e fuggendo (fino alle più estreme conseguenze) per inseguire un presente perpetuo o, meglio, un Eterno Ritorno.

Io sono il messaggero
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Zusak, Markus

Io sono il messaggero

Frassinelli, 02/01/2015

Abstract: L'esistenza di Ed Kennedy scorre tranquilla. Fino al giorno in cui diventa un eroe. Ed ha diciannove anni, una passione sfrenata per i libri, un lavoro da tassista piuttosto precario che gli permette di vivacchiare, e nessuna prospettiva per il futuro. Quando non legge, passa il tempo con gli amici giocando a carte davanti a un bicchiere di birra o porta a spasso il Portinaio, il suo cane, che beve troppo caffè e puzza anche quando è pulito. Con le donne non è particolarmente disinvolto, perché l'unica ragazza che gli interessi davvero è Audrey, la ragione per cui è rimasto in quel posto senza vie d'uscita. Capace di colpirlo al cuore con una frase: "Sei il mio migliore amico". Non serve una pallottola per uccidere un uomo, bastano le parole. Tutto sembra così tremendamente immutabile: finché il caso mette un rapinatore sulla sua strada, e Ed diventa l'eroe del giorno. Da quel momento, comincia a ricevere strani messaggi scritti su carte da gioco, ognuno dei quali lo guida verso nuove memorabili imprese. E mentre Ed diventa sempre più popolare, mentre nota una luce diversa negli occhi di Audrey e la gente lo saluta per strada, inizia a domandarsi: da dove arrivano i messaggi, chi è il messaggero? Come "Storia di una ladra di libri", Io sono il messaggero è un romanzo pieno di poesia e ironia. Con il suo stile unico, Markus Zusak sa raccontare la vita delle persone comuni in modo straordinario, dando un senso speciale anche alla più ordinaria delle esistenze: perché sono i piccoli gesti di altruismo a renderci eroi quotidiani.

Numero zero
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Eco, Umberto

Numero zero

Bompiani, 09/01/2015

Abstract: Una redazione raccogliticcia che prepara un quotidiano destinato, più che all'informazione, al ricatto, alla macchina del fango, a bassi servizi per il suo editore. Un redattore paranoico che, aggirandosi per una Milano allucinata (o allucinato per una Milano normale), ricostruisce la storia di cinquant'anni sullo sfondo di un piano sulfureo costruito intorno al cadavere putrefatto di uno pseudo Mussolini. E nell'ombra Gladio, la P2, l'assassinio di papa Luciani, il colpo di stato di Junio Valerio Borghese, la Cia, i terroristi rossi manovrati dagli uffici affari riservati, vent'anni di stragi e di depistaggi, un insieme di fatti inspiegabili che paiono inventati sino a che una trasmissione della BBC non prova che sono veri, o almeno che sono ormai confessati dai loro autori. E poi un cadavere che entra in scena all'improvviso nella più stretta e malfamata via di Milano. Un'esile storia d'amore tra due protagonisti perdenti per natura, un ghost writer fallito e una ragazza inquietante che per aiutare la famiglia ha abbandonato l'università e si è specializzata nel gossip su affettuose amicizie, ma ancora piange sul secondo movimento della Settima di Beethoven. Un perfetto manuale per il cattivo giornalismo che il lettore via via non sa se inventato o semplicemente ripreso dal vivo. Una storia che si svolge nel 1992 in cui si prefigurano tanti misteri e follie del ventennio successivo, proprio mentre i due protagonisti pensano che l'incubo sia finito. Una vicenda amara e grottesca che si svolge in Europa dalla fine della guerra ai giorni nostri.

Fino a quando la mia stella brillerà
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Segre, Liliana - Palumbo, Daniela

Fino a quando la mia stella brillerà

Piemme, 13/01/2015

Abstract: La sera in cui a Liliana viene detto che non potrà più andare a scuola, lei non sa nemmeno di essere ebrea. In poco tempo i giochi, le corse coi cavalli e i regali di suo papà diventano un ricordo e Liliana si ritrova prima emarginata, poi senza una casa, infine in fuga e arrestata. A tredici anni viene deportata ad Auschwitz. Parte il 30 gennaio 1944 dal binario 21 della stazione Centrale di Milano e sarà l'unica bambina di quel treno a tornare indietro. Ogni sera nel campo cercava in cielo la sua stella. Poi, ripeteva dentro di sé: finché io sarò viva, tu continuerai a brillare. Questa è la sua storia, per la prima volta raccontata in un libro dedicato ai ragazzi.

Exodus. I tabù dell'immigrazione
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Collier, Paul - Cespa, Laura

Exodus. I tabù dell'immigrazione

Laterza, 01/01/2015

Abstract: Di Exodus hanno detto:È difficile rimanere impassibili davanti alla rabbia di Collier per l'indifferenza del mondo nei confronti di tante realtà, e alla passione con cui cerca di migliorare le cose. Max HastingsLa scrittura di Collier è un trionfo…Non capita spesso che un economista di levatura mondiale sia disposto a uscire dal recinto ideologico per sporcarsi le mani. "The Sunday Times"Exodus non è un tentativo di dirci cosa pensare dell'immigrazione, ma uno sforzo di creare una nuova cornice attraverso la quale pensarla. Paul Collier è una voce alla quale vale davvero la pena dare attenzione. "Financial Times"L'immigrazione di persone povere verso paesi ricchi è un tema dominato dalla politica prima ancora di essere conosciuto. Exodus è un libro di valore, ricco di dati, su una questione che solo oggi stiamo cominciando davvero ad affrontare. "The Guardian"Collier separa il dibattito dell'immigrazione dalla questione della razza e lo analizza dal punto di vista dei paesi d'origine, dei paesi ospitanti e degli immigrati stessi.È un'analisi schietta dei costi e dei benefici dell'immigrazione e al tempo stesso un appello alla sinistra progressista a discutere tutti gli aspetti, anche quelli negativi, del fenomeno. "The Telegraph"

Chi manda le onde
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Genovesi, Fabio

Chi manda le onde

Mondadori, 03/02/2015

Abstract: Ci sono onde che arrivano e travolgono per sempre la superficie calma della vita. Succede a Luna, bimba albina dagli occhi così chiari che per vedere ha bisogno dell'immaginazione, eppure ogni giorno sfida il sole della Versilia cercando le mille cose straordinarie che il mare porta a riva per lei. Succede a suo fratello Luca, che solca le onde con il surf rubando il cuore alle ragazze del paese. Succede a Serena, la loro mamma stupenda ma vestita come un soldato, che li ha cresciuti da sola perché la vita le ha insegnato che non è fatta per l'amore. E quando questo tsunami del destino li manda alla deriva, intorno a loro si raccolgono altri naufraghi, strambi e spersi e insieme pieni di vita: ecco Sandro, che ha quarant'anni ma vive ancora con i suoi, e insieme a Marino e Rambo vive di espedienti improvvisandosi supplente al liceo, cercando tesori in spiaggia col metal detector, raccogliendo funghi e pinoli da vendere ai ristoranti del centro. E poi c'è Zot, bimbo misterioso arrivato da Chernobyl con la sua fisarmonica stonata, che parla come un anziano e passa il tempo con Ferro, astioso bagnino in pensione sempre di guardia per respingere l'attacco dei miliardari russi che vogliono comprarsi la Versilia. Luna, Luca, Serena, Sandro, Ferro e Zot, da un lato il mare a perdita d'occhio, dall'altro il profilo aguzzo e boscoso delle Alpi Apuane. Quando il dolore arriva a schiacciarli lì in mezzo, sarà la vita stessa a scuoterli con i suoi prodigi, sarà proprio il mare che misteriosamente comincerà a parlare. E questa armata sbilenca si troverà buttata all'avventura, a stringersi e resistere in un on the road tra leggende antiche, fantasmi del passato, amori impossibili e fantasie a occhi aperti, diventando così una stranissima, splendida famiglia. Fabio Genovesi ha scritto un romanzo traboccante di personaggi e di storie, sospeso come un sogno, amaro ed esilarante, commovente e scatenato come la vita vera. Un romanzo che parla la lingua calda e diretta dei suoi personaggi, che scava dentro esistenze minime e laterali per trovarci un disegno: spesso lo chiamiamo "caso", ma la sua magia è così scintillante che per non vederla bisogna proprio tenere gli occhi stretti.

L'invasione dei droni. Il futuro è sopra di noi
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Alfieri, Roberto

L'invasione dei droni. Il futuro è sopra di noi

Hoepli, 23/01/2015

Abstract: In tutto il mondo i velivoli SAPR (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto) stanno incontrando un sempre maggiore interesse da parte di migliaia di persone. Dagli appassionati (o curiosi di capire che cosa accade sopra la nostra testa) a chi decide di utilizzarli per applicazioni professionali, i cosiddetti "droni" stanno diventando un fenomeno di interesse planetario. Questo volume nasce, quindi, con lo scopo di coprire due aree principali: da un lato un approfondimento tecnologico (e perché no commerciale) sulle nuove macchine volanti; dall'altro, l'area delle possibili applicazioni civili e quello che sta succedendo in Italia e nel mondo. Anche se su tutto c'è un'unica certezza: siamo solo all'inizio! Quali modelli sono disponibili oggi sul mercato? • Come risparmiare nell'acquisto? • Le migliori centraline e i software di controllo • Preparare il laboratorio • Utilizzi possibili • Commento al nuovo regolamento ENAC

Il cavaliere del verbo. Il ciclo del demone
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Brooks, Terry - Valla, Riccardo

Il cavaliere del verbo. Il ciclo del demone

Mondadori, 27/01/2015

Abstract: Nel Medioevo il Verbo aveva scelto Owain Glyndwr, l'eroe dell'indipendenza del Galles, per combattere le forze del Vuoto che minacciavano l'umanit&agrave. Cinque secoli dopo sar&agrave un suo discendente, dotato degli stessi poteri magici, a continuare la lotta contro i Demoni.Un nuovo incredibile romanzo di magia e avventura dall'indimenticabile maestro contemporaneo della letteratura fantasy.

Il giocatore
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Dostoevskij, Fëdor - Del Re, Bruno

Il giocatore

Einaudi, 10/02/2015

Abstract: Divorato da un'insana passione per l'ambigua Polina che sembra non ricambiarlo, il giovane Aleksej si lascia sedurre dal demone del gioco, che lo trascina fatalmente verso una progressiva e inesorabile discesa agli inferi. Per ritrovarsi prigioniero di un mondo oscuro eppure pieno di luci che affascinano e illudono. Un mondo in cui, svanita l'ipocrisia, si rivela tutta la casualità della vita, dove il confine tra fallimento e trionfo lo stabilisce il rimbalzare di una pallina bianca e non c'è spazio per nessuna morale. Una vicenda "scherzosa", come scrive Ginzburg, in cui alla fine non c'è redenzione, ma solo la consapevolezza disillusa e divertita di chi ha accettato le regole del gioco.

Le affinità elettive
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Goethe, Johann Wolfgang - Mila, Massimo

Le affinità elettive

Einaudi, 10/02/2015

Abstract: Il solido matrimonio di Edoardo e Carlotta viene scosso dall'arrivo del Capitano e della giovanissima Ottilia. Ben presto le affinità elettive tendono a unire da una parte Edoardo e Ottilia e dall'altra Carlotta e il Capitano. Se Edoardo si abbandona alla passione, inebriato dai propri sentimenti, Carlotta cerca invece di frenarsi e far vincere la ragione, mentre Ottilia, "la piú dolce figlia della natura che sia uscita dalle mani di un artista", risponde alla legge dell'istinto con un sentimento totale ma rigoroso e castissimo. Un capolavoro della letteratura di tutti i tempi nell'eccezionale traduzione di Massimo Mila, che sottrae "al limbo dei cosí detti "classici" un'opera che può ben dirsi una delle sorprendenti "primizie" del romanzo moderno".

Contro il fanatismo
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Oz, Amos - Loewenthal, Elena

Contro il fanatismo

Feltrinelli Editore, 11/02/2015

Abstract: "Fintanto che il tuo senso dell'umorismo tiene, sei almeno in parte immune dal fanatismo""Come curare un fanatico? Inseguire un pugno di fanatici su per le montagne dell'Afghanistan è una cosa. Lottare contro il fanatismo è un'altra. Completamente diversa. L'attuale crisi mondiale in Medio Oriente o in Israele/Palestina non discende dai valori dell'Islam. Non è da imputarsi, come dicono certi razzisti, alla mentalità araba. Assolutamente no. Ha invece a che fare con l'antica lotta fra fanatismo e pragmatismo. Fra fanatismo e pluralismo. Fra fanatismo e tolleranza. Il fanatismo nasce molto prima dell'islamismo, del cristianesimo, del giudaismo. Viene prima di qualsiasi stato, governo o sistema politico. Viene prima di qualsiasi ideologia o credo. Disgraziatamente, il fanatismo è una componente sempre presente nella natura umana, è, se così si può dire, un gene del male." Amos OzTratto da tre interventi dello scrittore all'Università di Tubinga, in Germania, Contro il fanatismo è un libro che dovrebbe far parte del corredo delle letture scolastiche e, più in generale, essere patrimonio comune di lettori che abbiano a cuore la civiltà del vivere contro la "cultura della morte".

Manuale di comunicazione pubblica
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Mancini, Paolo

Manuale di comunicazione pubblica

Laterza, 01/02/2015

Abstract: La "pubblicità", intesa come disposizione dell'istituzione a rendersi aperta e trasparente, a comunicare verso l'esterno, rappresenta uno degli elementi fondanti della democrazia parlamentare.In questo volume, una esauriente introduzione ai soggetti, ai concetti, alle aree tematiche, alle metodologie della comunicazione pubblica.

L'esercito delle cose inutili
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Mastrocola, Paola

L'esercito delle cose inutili

Einaudi, 17/02/2015

Abstract: Leggi un estratto. *** "Insomma, quel mattino di novembre, mentre andavo a zonzo nel vuoto da non so quanto tempo, succede che io incontro questo tale. E vi posso dire che, accidenti, se prendevo a destra anziché a sinistra non lo avrei incontrato. Quindi? Quindi tutto questo deve pur significare qualcosa. Ho preso a sinistra ed è stato tutto quel che è stato, questa benedetta storia che adesso vi racconto". È da qui che prende avvio il romanzo, per trascinarci presto in un altrove abitato da asini, libri, funamboli, macinini da caffè, poeti, scollatori di francobolli e altre mirabolanti creature. E poi c'è Guglielmo, un ragazzino che scrive delle lettere sgangherate e bellissime da cui emerge a poco a poco la sua storia. E c'è qualcuno, Raimond, che raccoglie quelle parole e le trasforma in un'azione. Perché ciò che è vecchio, desueto, ai margini, eccentrico, può essere mosso da un'energia misteriosa e seguire strade poco battute, dove l'utile e l'inutile sanno ribaltarsi l'uno nell'altro e diventare, forse, una sostanza nuova.

Spillo ha deciso!
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Garlando, Luigi

Spillo ha deciso!

Piemme, 04/02/2015

Abstract: Al ritorno dalle vacanze, le Cipolline vengono scombussolate da una notizia esplosiva: Champignon dovrà stare all'estero per un po' e suo fratello Jerome è già arrivato da Parigi per sostituirlo. Ma non è tutto… Spillo ha ricevuto un'offerta sorprendente: mollare la sua squadra e unirsi all'Accademia Blu. Che cosa deciderà?

Bentornato Mister!
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Garlando, Luigi

Bentornato Mister!

Piemme, 04/02/2015

Abstract: Il campionato è iniziato e le Cipolline, con il Gatto in porta al posto di Spillo, hanno un nuovo allenatore: Jerome Champignon. Ma il fratello di Gaston vuole giocare solo per vincere e Tommi e i suoi compagni non vedono l'ora che il loro vero mister torni dall'Africa insieme a Issa, il ragazzino che lui e sua moglie hanno adottato...

You. Ediz. italiana
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Kepnes, Caroline

You. Ediz. italiana

Mondadori, 03/03/2015

Abstract: Da questo romanzo la serie tv Netflix con Penn Badgley, Elizabeth Lail e Shay Mitchell.Basta una mano che chiude con gentilezza la porta della libreria per non farla sbattere, basta la scelta di un libro né troppo sofisticato né troppo sciocco, basta un maglione a V senza reggiseno, ed ecco che la fantasia di Joe si mette in moto.Joe è un libraio dell'East Village, ama il suo lavoro e ha una personalissima idea sui libri che bisognerebbe leggere, e poi ha un certo occhio per i suoi clienti. Non gli può sfuggire la giovane, carina, sessualmente provocante Guinevere Beck, aspirante scrittrice che ha appena varcato la soglia e ora vaga tra gli scaffali rifugiandosi tra la F e la K, lanciando dietro di sé un sorrisetto malizioso.Beck è tutto ciò che Joe ha sempre desiderato: glaciale e al contempo più sexy di qualsiasi fantasia estrema, ha l'aria da dura, e racconta un sacco di bugie che la rendono misteriosa e ancora più affascinante. E poi non la smette di scrivere, scrive di tutto tranne che il proprio romanzo: mail alle amiche, twitter, sms, un mondo intero di informazioni private facilmente accessibili e tutti sembrano essere molto, ma molto interessati a lei.Beck ancora non lo sa, ma lei è perfetta per Joe, è la sua anima gemella. E presto non potrà più resistere a un ragazzo che sembra disposto a tutto per lei.Ma c'è qualcosa che sfugge a entrambi. Qualcosa di Joe che Beck non ha del tutto realizzato. Qualcosa di nascosto dietro la meravigliosa facciata di Beck. E la loro reciproca ossessione potrebbe rivelarsi non così innocua

Mille esempi di cani smarriti
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Ranieri, Daniela

Mille esempi di cani smarriti

Ponte alle Grazie, 19/02/2015

Abstract: Cosa si fa quando la passione sfiora la vita e non si sa trattenerla con sé? Quale salvezza c'è per chi vive nella cieca ipocrisia del privilegio? Sono le domande che assediano Antimo, "proletario" che vive con la borghese progressista Luciana in una ricca casa di Roma nord, teatro di quotidiane nevrosi. Sul suo terrazzo si intrecciano odi e amori nel torbido, comico, tenero e indecifrabile tessuto delle relazioni umane. Una vita coniugale irta di spini, una figlia amata che studia all'estero, il rapporto impossibile col sesso e infine un incontro che lo incanta e lascia un segno indelebile nella sua vita. Proprio su questo terrazzo, Antimo ha infatti visto l'ombra della grazia, incarnata in Franca, anche lei di umili origini, stupenda figura di eroica solitudine e fragilità. Da allora ricerca quella bellezza ineffabile, in un continuo srotolarsi di situazioni tragiche e comiche in cui protagonisti sono gli amici di Luciana, artisti e professionisti, politici e rentier, personaggi privi di scrupoli, vincenti, ricchissimi, disabili morali, sfiorati dalla tragedia del terrorismo eppure graziati da una frivolezza congenita, ossessionati dal cibo e da una distorta coscienza politica. E nel mezzo di questo carnevale che inanella scene irresistibili, rifulge l'immagine dell'amore e della felicità perduta. Alla sua terza prova, Daniela Ranieri ci consegna un libro vertiginoso, commovente ed esilarante, pieno a ogni pagina di impareggiabile immaginazione, che potrebbe rivelarsi un classico del nostro tempo.

Dante, Paolo e Francesca
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Vichi, Marco

Dante, Paolo e Francesca

Guanda, 26/02/2015

Abstract: "Con questa "novella" ho cercato di raccontare come a mio avviso i sommi poeti – così come i grandi scrittori – siano capaci di trasformare ogni vicenda personale e quotidiana in arte sublime e universale, di compiere dunque una sorta di trasmutazione del metallo in oro, un'alchimia artistica che si allontana dalla concezione della "musa ispiratrice"." Marco Vichi

Introduzione a Cicerone
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Narducci, Emanuele

Introduzione a Cicerone

Laterza, 01/02/2015

Abstract: L'attività politica e intellettuale di Cicerone, sullo sfondo delle tensioni laceranti del suo tempo, ricostruita da uno dei maggiori esperti della sua opera.