Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Risorse Catalogo
× Target di lettura Elementari, età 6-10
Includi: tutti i seguenti filtri
× Livello Monografie
× Data 2017

Trovati 809 documenti.

Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana. 8 settembre 1943-25 aprile 1945
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Malvezzi, Pietro - Pirelli, Giovanni - Pirelli, Giovanni - Malvezzi, Pietro

Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana. 8 settembre 1943-25 aprile 1945

EINAUDI, 14/04/2017

Abstract: "Le Lettere contengono la voce di uomini e donne, appartenenti a tutte le età e a ogni classe sociale, consapevoli del dovere della libertà e del prezzo ch'essa, in momenti estremi, comporta. Chiunque anche oggi le leggerà, vi troverà un'altra Italia e non potrà non domandarsi se davvero non ci sia piú bisogno di quella voce o se, al contrario, non si debba fare di tutto per tramandarla e mantenerla viva nella coscienza, come radice da cui ancora attingere forza". Gustavo Zagrebelsky Centododici partigiani e patrioti vengono catturati dai tedeschi o dai fascisti e già sanno (o presentono) che saranno "giustiziati", cioè uccisi dal plotone d'esecuzione o dalle torture che verranno loro inflitte. Scrivono ai familiari, alla madre, alla moglie, alla fidanzata, ai compagni di studio, di lavoro, di vita. Appartengono alle realtà sociali e culturali piú diverse, sono stati presi (e saranno soppressi) nei luoghi e nelle condizioni piú disparate. Tutti vivono, per la prima e l'ultima volta, l'atroce esperienza di "un tempo breve eppure spaventosamente lungo, in cui si toglie all'uomo il suo piú intimo bene, la speranza", e in cui sono costretti, in preda allo smarrimento e all'angoscia, a "dare ordine" al proprio destino e al proprio animo.

Un complicato atto d'amore
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Toews, Miriam

Un complicato atto d'amore

Marcos y Marcos, 30/03/2017

Abstract: Nomi cammina sotto la luna. Scrive il suo nome nella terra. Ha sedici anni nel posto sbagliato, un villaggio mennonita ai margini del mondo, e non può né fuggire né restare.Salta sul tappeto elastico all'alba, con il suo carico di visioni. Sua sorella teatrale e ribelle, piena di musica, che se ne va un mattino, con il furgone rosso, da quel paese in bianco e nero.Sua madre allegra e sognante che scompare due mesi dopo, senza valigia, senza passaporto.Nomi si dibatte come un animaletto in trappola.Fuma, fantastica, piange, sorride; prepara cene in ordine alfabetico.Si rade i capelli a zero, toglie la maglietta a Travis per baciarlo lentamente, giù alle cave, e fare l'amore in riva al fiume ascoltando Lou Reed e James Taylor.Non può abbandonare anche lei suo padre, fedele mennonita dolcissimo e triste, che passa le serate a fissare la strada e adora la Bibbia, gli isotopi e Yeats.Solo un complicato atto d'amore potrà donarle la libertà.Con la sua scrittura piena di intelligenza e dolcezza, con il suo personalissimo umorismo anche davanti alle situazioni più nere, Miriam Toews dà voce a un personaggio che non ci lascerà mai più.

Nonnitudine
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Ervas, Fulvio

Nonnitudine

Marcos y Marcos, 12/10/2017

Abstract: È così piccolo, eppure cambia tutto: la sua risata è un'onda anomala di felicità.Il nipotino è appena nato, e lui, giovane vecchio, cultore della Tavola periodica degli elementi, si sente improvvisamente dotato di superpoteri. L'attimo si dilata, suoni remoti diventano percepibili, l'orizzonte è molto più lontano.Viaggia in uno spazio fatto di tempo.Preso nel vortice della nonnitudine, sprofonda fino alle origini, tra la Giudecca e il Piave.Riemerge nel presente avventuroso di mille conquiste epocali: il piccolo che sconfigge la gravità, dà un nome a se stesso e alle cose, coglie la magia benefica dei bidoni della raccolta differenziata.E il futuro si srotola davanti come un luogo abitato, da rendere fertile e rigoglioso.Lui non è l'unica vittima di questa strana malattia, che cambia il modo di stare al mondo: un gruppo nutrito di neononni finisce per darsi appuntamento al bar.Accanto a birra fresca e ordinarie vanterie, cresce la voglia di discutere, esplorare, tornare a correre insieme, vivere per durare.E a casa, quando sale la nostalgia per il nipotino lontano, c'è una lunga favola da scrivere: in una comunità sotterranea, sono i bambini che leggono a generare energia vitale, l'energia che potrebbe servire un giorno per ricominciare…

In fuga con la zia. The flying Troutmans
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Toews, Miriam

In fuga con la zia. The flying Troutmans

Marcos y Marcos, 12/01/2017

Abstract: Sono in tre, partono dal Canada, sfrecciano verso il confine messicano.
 Al volante Hattie, giovanissima zia, tornata al volo da Parigi perché la sorella Min, tanto per cambiare, picchia in testa e lascia i figli da soli.
 Di fianco a lei Logan, pantaloni troppo larghi, parole poche ma precise, incise sul cruscotto con la punta del coltello: la sua musica Crucifucks, OutKast, Public Enemy, e gli piace sapere che in ogni angolo del mondo troverà uno straccio di campetto di basket dove tirare a canestro.
 Ha quindici anni, succhiotti sul collo, e il suo sorriso è come un uragano, eroina, partorire un figlio. 
Sul sedile dietro Thebes, undici anni, un fiume di parole, costruisce aquiloni e buoni regalo giganti che danno diritto a diventare attore, o ad affidarle dieci segreti da custodire.
 Viaggia con un enorme dizionario che la tiene attaccata alla terra, mentre i suoi pensieri volano sempre più su. Il suo saluto è "Bonjourno!", la sua sensibilità profetica, il suo umorismo irresistibile.
 Puntano al margine della California, al luogo sperduto nel deserto dove il padre si è rifugiato da anni, in esilio da un amore troppo difficile con la madre dei suoi figli. 
È un viaggio di sogni, giochi meravigliosi e parole, telefonate ad amori lontani.
 Nel vapore della doccia di un motel si vede chiaramente con chi stiamo, a cosa apparteniamo: seduti sul paraurti nel deserto apriamo finalmente le braccia a chi è dentro di noi.

Storia dell'assedio di Lisbona
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Saramago, José - Desti, Rita

Storia dell'assedio di Lisbona

Feltrinelli Editore, 26/01/2017

Abstract: Il revisore di bozze Raimundo Silva si trova a revisionare la "Storia dell'assedio di Lisbona" del 1147, un libro che ricostruisce il tentativo del re Alfonso Henriques di riconquistare i territori portoghesi sottratti dai mori più di trecento anni prima, per dar vita così al futuro regno del Portogallo. Durante l'assedio passano da Lisbona i crociati, provenienti dal Nord e diretti in Terrasanta. Re Alfonso chiede loro aiuto nella conquista della città. Raimundo Silva, cedendo a un improvviso quanto inspiegabile impulso, aggiunge un "non" al testo originale. I crociati "non" aiuteranno i portoghesi; mutando così di segno la storia ufficiale del Portogallo con un semplice tratto di penna. Convocato dalla direzione, Raimundo si trova di fronte non solo il direttore editoriale ma anche una funzionaria mai vista prima, la dottoressa Maria Sara, colpita e affascinata dal suo gesto temerario. Anziché licenziarlo, lei lo incoraggia a scrivere una sua Storia dell'assedio, sfidandolo di fatto a tenere fede al "non" da lui aggiunto con tanta audacia. Dopo un primo momento di comprensibile smarrimento, il revisore accetta la sfida. Tra lui e Maria Sara alla fine nascerà una storia d'amore, esito dell'assedio condotto dalla stessa Maria Sara al cuore di Raimundo, che si intreccerà con quella tra il soldato Mogueime e la bella Ouroana, immaginata sotto le mura di Lisbona durante l'assedio scritto da Raimundo.

Una sirena goleador
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Garlando, Luigi

Una sirena goleador

Piemme, 14/06/2017

Abstract: È iniziato il nuovo campionato provinciale a sette, e le Cipolline sono in testa alla classifica. Non tutti i giocatori, però, approvano la tattica di Spillo, che schiera una formazione con molti difensori e pochi attaccanti. Lo spettacolo ne risente parecchio, e anche tra il pubblico cresce il malcontento... Intanto Tommi, che non ha iniziato nel migliore dei modi la sua avventura in serie A con il Venezia, fa finalmente pace con i tifosi... Per l'edizione ebook è consigliata la lettura su tablet

Jeremy Poldark. La saga di Poldark
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Graham, Winston

Jeremy Poldark. La saga di Poldark

Sonzogno, 07/09/2017

Abstract: Il terzo episodio della saga di Poldark.Cornovaglia, 1790-1791. Il terzo volume della saga di Poldark si apre su uno dei momenti più cupi della vita di Ross e Demelza, distrutti dal lutto per la morte della figlia Julia. È in questa lugubre congiuntura che Ross viene messo sotto processo, con l'accusa di avere istigato il saccheggio di due navi naufragate, reato per il quale è prevista l'impiccagione.In un clima avvelenato da inimicizie e vecchi rancori, su cui grava la paura che lo spirito sovversivo della Rivoluzione francese possa dilagare anche nel resto d'Europa, il suo caso è delicato e controverso. E il nemico di sempre, George Warleggan, non esita a tramare perché si giunga a una condanna.Intanto, anche il matrimonio con Demelza attraversa un periodo molto critico: i rapporti si sono infatti raffreddati, minati da incertezze e incomprensioni, tanto più che all'orizzonte di Ross ricompare Elizabeth, mai dimenticata e ora più civettuola che mai. Quando la moglie gli rivela di essere di nuovo incinta, nell'animo di Ross si combattono sentimenti contrastanti: il bambino in arrivo offrirà alla coppia l'occasione per riavvicinarsi o li renderà ancora più distanti? E la nascita di Jeremy, che coincide con la decisione di riaprire una delle miniere di rame, quale fase inaugurerà nella vita di Ross? Tra amore e lotte sociali, una nuova appassionante avventura dell'eroe gentiluomo che ha conquistato generazioni di lettori.

Ricordati che sei una Cipollina
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Garlando, Luigi

Ricordati che sei una Cipollina

Piemme, 26/09/2017

Abstract: Messi da parte polemiche e malumori del girone di andata, tutti sono concentrati ora sulla grande sfida di Natale tra le vecchie Cipolline capitanate da Tommi contro le nuove guidate da suo fratello Simone. Sarà emozionante rivedere in campo dopo tanti anni gli amici che hanno dato inizio alla leggenda delle Cipolline con i loro piccoli eredi... Per l'edizione ebook è consigliata la lettura su tablet

Il cielo è fatto di lei e di me. The Wolfe brothers
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Zusak, Markus

Il cielo è fatto di lei e di me. The Wolfe brothers

Frassinelli, 21/11/2017

Abstract: Dopo il successo planetario di Storia di una ladra di libri, Markus Zusak torna nelle librerie italiane con "The Wolfe Brothers", una travolgente, divertente, commovente storia di formazione articolata su tre romanzi. Cameron e Ruben Wolfe, i due figli minori di una numerosa e problematica famiglia, sono sempre stati legatissimi. I classici fratelli inseparabili. Ma l'adolescenza è una stagione complicata della vita, e quando Ruben, "il Guerriero", ormai un idolo del circuito dei giovani pugili, inizia a prendere e scartare le ragazze come fossero caramelle, qualcosa si rompe. Perché Cameron, il più giovane, "il Perdente", lo sfigato, su quel fronte proprio non ci prende: e la tragica combinazione tra timidezza, tempesta ormonale, ragazze che lo rimbalzano e invidia per il fratello lo precipita in uno stato di profonda frustrazione. Tutto sta diventando molto, molto complicato. Fino a quando fa la sua comparsa Octavia. All'inizio, l'ennesima ragazza inutile di Ruben. Alla fine, tutta un'altra storia.