Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Risorse Catalogo
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2016
× Risorse eBook (MLOL)

Trovati 1295 documenti.

Vaccini: sì o no?
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Montanari, Stefano - Gatti, Antonietta M.

Vaccini: sì o no?

Gruppo Editoriale Macro, 19/04/2016

Abstract: Che cosa sono i vaccini? Quanto sono efficaci e quanto sono dannosi? Cosa contengono? Come sono nati? Come vengono somministrati? Che collegamenti ci sono tra i vaccini, l'autismo e altre malattie?Queste le tante domande a cui Stefano Montanari e Antonietta Gatti rispondono nel loro instant book Vaccini: sì o no? Cercando di guidare i genitori in una scelta molto difficile, da fare con piena consapevolezza.Ricevi quotidianamente innumerevoli informazioni dai giornali, nazionali e locali, dalle radio, dalla televisione e da internet sull'importanza di vaccinare i tuoi figli e di farlo secondo il calendario stabilito dall'ASL e dell'efficacia dei vaccini antinfluenzali.È molto importante che tu possa avere tutte le conoscenze per scegliere liberamente. La salute è tua e non sei obbligato a metterla nelle mani di altre persone, soprattutto quella dei tuoi bambini.Vaccini: sì o no contiene una sezione straordinaria, probabilmente l'unica finora disponibile in tutto il mondo, con molte analisi del contenuto dei 28 vaccini più utilizzati in Italia, con foto al microscopio elettronico.Ma non solo, in queste pagine vengono descritti le immunità di gregge, la durata della copertura, l'efficacia dei vaccini, gli antibiotici presenti, la mancanza di studi con gruppo di controllo, i vaccini militari, le correlazioni con i casi d'autismo, gli esavalenti, le autorizzazioni facili, la propaganda, l'insabbiamento dei dati negativi, la risposta individuale, l'immunità naturale, l'innocuità di molte malattie infettive, le false epidemie, l'influenza degli interessi dell'industria farmaceutica e molto altro ancora.Favoloso, scritto benissimo, divulgativo e avvincente con un incalzare continuo di fatti, dati e concetti spiazzanti e stimolanti che chiariscono immediatamente la questione vaccini.

The dark
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

McGahern, John

The dark

minimum fax, 18/02/2016

Abstract: La prigione in The Dark è nel fango e nella severa aridità morale dell'Irlanda degli anni Cinquanta. Tra violenza e passioni, cattolico senso di colpa e rimorso si dipana la storia dei tentativi del giovane protagonista per raggiungere la propria identità e affrancarsi dalla stretta del padre, odiato ma anche oscuramente compatito. Bloccato da un senso di inadeguatezza, il ragazzo, primo nemico di se stesso, non riuscirà a fare il suo ingresso nel mondo così come i suoi talenti promettono. A dargli quella grigia sicurezza che gli sembra lo scopo della vita sarà, forse, un lavoro impiegatizio a Dublino. L'autore esplora con precisione e grande tenerezza una situazione umana che sotto un'apparenza ordinaria nasconde un'agonia di disperazione e desiderio, fino a un climax che insegnerà sia al padre che al figlio una delle più intricate verità su cosa voglia dire essere un uomo. McGahern, uno tra i primi estimatori del John Williams di Stoner, utilizza una lingua asciutta che garantisce uno sguardo diretto, intimo e realistico sui tormenti di un'adolescenza solitaria. Un'opera intensa che fu immediatamente bandita dalla censura irlandese e che, a cinquant'anni esatti dalla sua prima apparizione, arriva finalmente a catturare i lettori.

Il Cinghiale che uccise Liberty Valance
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Meacci, Giordano

Il Cinghiale che uccise Liberty Valance

minimum fax, 03/03/2016

Abstract: Nell'immaginario paese di Corsignano – tra Toscana e Umbria – la vita procede come sempre. C'è gente che lavora, donne che tradiscono i propri uomini e uomini che perdono una fortuna a carte. C'è una vecchia che ricorda il giorno in cui fu abbandonata sull'altare, un avvocato canaglia, due bellissime sorelle che eccellono nell'arte della prostituzione e una bambina che rischia la morte. E c'è una comunità di cinghiali che scorrazza nei boschi circostanti. Se non fosse che uno di questi cinghiali acquista misteriosamente facoltà che trascendono la sua natura. Non solo diventa capace di elaborare pensieri degni di un essere umano, ma, esattamente come noi, diventa consapevole anche della morte. troppo umano per essere del tutto compreso dai suoi simili e troppo bestia per non essere temuto dagli umani: "il Cinghiale che uccise Liberty Valance" si ritrova all'improvviso in una terra di nessuno che da una parte lo getta nella solitudine ma dall'altra gli dà la capacità di accedere ai segreti di Corsignano, leggendo nel cuore dei suoi abitanti. Giordano Meacci scrive un romanzo bellissimo, commovente, appassionante, che racconta l'eterno mistero dei nostri sentimenti e lo fa grazie all'antico espediente di trattare le bestie come uomini e gli uomini come una tra le molte specie viventi sulla Terra.

L'ascesa dello stato islamico. ISIS, il ritorno del jihadismo
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cockburn, Patrick

L'ascesa dello stato islamico. ISIS, il ritorno del jihadismo

Stampa Alternativa, 23/02/2016

Abstract: Una nuova minaccia è nata dopo le vicende fallimentari dell'Iraq e dell'Afghanistan, delle Primavere arabe e della Siria. Nuovi movimenti jihadisti e, in particolare, l'ISIS, sono emersi. Nel corso delle operazioni militari condotte nel giugno 2014 queste nuove organizzazioni si sono dimostrate di gran lunga più efficaci di quanto al-Qaeda sia mai stata, conquistando territori da una parte e dall'altra del confine iracheno, compreso quello della città di Mossul e occupando un territorio grande geograficamente come quello della Gran Bretagna. I resoconti della loro capacità di coordinamento militare e della loro brutalità sono agghiaccianti.Mentre si chiede a gran voce l'instaurazione di un grande Califfato, l'Occidente diventa ancora una volta un obiettivo da colpire, come gli avvenimenti delle ultime settimane si sono affrettati a dimostrare.Com'è possibile che le cose siano andate così male?Patrick Cockburn, direttamente dal terreno dello scontro, ricostruisce le ragioni di questa grande débâcle della politica estera degli Usa e dell'Occidente e l'impatto che esercita su un Medio Oriente instabile e lacerato dalla guerra.

Estratti di frutta e verdura per le 4 stagioni.
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Dalboni, Marco

Estratti di frutta e verdura per le 4 stagioni.

Gruppo Editoriale Macro, 19/04/2016

Abstract: Questo ricettario è importante per imparare a preparare e gustosi estratti e per conoscere i principi nutrizionali ed energetici che ci fanno sentire bene.Gli estratti freschi di frutta e verdura rappresentano, infatti, un modo veloce per arricchire la nostra alimentazione di quei "complessi vitaminici" capaci di tenerci in salute o contrastare malattie.Ogni volta che non abbiamo il tempo, o energia per pranzare, un estratto ci fornirà in modo semplice, una giusta quantità di nutrienti, facile da assimilare senza un eccessivo dispendio di energia da parte degli organi digestivi.Un buon estratto quotidiano sarà in grado di regolarizzare le funzioni di base del corpo, per esempio il rilascio delle tossine che avviene spontaneamente durante la notte, o il supporto per il processo digestivo capace di alleggerire il lavoro degli organi della digestione, ma anche di ripristinare o riequilibrare la vitalità del nostro intestino.Ma cos'è esattamente un estratto? È il succo ottenuto attraverso un processo di "estrazione" per pressione, cioè esercitando solamente, come unico processo di trasformazione, uno schiacciamento del frutto e dell'ortaggio. Questo sistema lo immaginò il Dottor Gerson, inventore negli anni '30 di un protocollo medico per contrastare malattie come il cancro, il diabete ed altre malattie autoimmuni.L'estratto, quindi, è un cibo fluido dall'alto contenuto di complessi nutrizionali, capace, con poco dispendio di energia digestiva, di "super-nutrire" il nostro corpo e di rigenerarci.La visione del Bio-Barman riconosce l'importanza dell'utilizzo dei colori. Nel libro troverete le ricette colorate ed energetiche del mattino con i toni del bianco, giallo, arancione e rosso, e quelle alcalinizzanti del pomeriggio, con tutte le sfumature del verde.Il libro contiene utili informazioni nutrizionali, consigli e ricette per preparare deliziosi, sani e naturali succhi freschi seguendo i ritmi delle 4 stagioni.L'autoreMarco Dalboni, Barman professionista secondo la scuola classica Italiana.Da anni ha "scelto la salute", per questo, oltre ad alimentarsi in modo equilibrato e sano, nelle sue preparazioni sceglie qualità, genuinità e vivacità selezionando prodotti da colture biologiche e biodinamiche.In Italia e all'estero ha imparato le tecniche di Miscelazione e Cucina naturale.

Guarire con il cibo. Cucina terapeutica, rimedi naturali e testimonianze
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

De Francesco, Giusi

Guarire con il cibo. Cucina terapeutica, rimedi naturali e testimonianze

Gruppo Editoriale Macro, 19/04/2016

Abstract: Un'opera unica, frutto di tanti anni di esperienza che l'autrice ha voluto dedicare all'alimentazione naturale e alle terapie olistiche.Guarire con il cibo è una guida alla comprensione e all'utilizzo del potere curativo e armonizzante dell'alimentazione naturale.Giusi De Francesco, in tutti questi anni di studio e confronto quotidiano con i più comuni disturbi e anche gravi patologie, ha sviluppato notevoli capacità curative.A partire dalla propria esperienza personale, ha potuto verificare come il cibo possa essere il primo elemento su cui basare migliore equilibrio ed armonia per il corpo, la mente e lo spirito.Nascono così ricette terapeutiche e rimedi naturali rivolti al recupero della salute. Le conoscenze che l'autrice condivide permettono a chi legge di occuparsi della propria salute con più consapevolezza, risolvendo e prevenendo malesseri e problemi.Completano il libro gli appassionanti e travolgenti racconti dalle lettere inviate da persone che l'autrice ha incontrato, racconti di chi ha riconquistato la salute e la gioia di vivere. Sono testimonianze dirette, la migliore dimostrazione degli straordinari risultati che si possono ottenere con un' alimentazione sana ed equilibrata.L'autriceGiusi De Francesco nata a Messina, naturopata e terapeuta olistica, si è avvicinata all'alimentazione macrobiotica moltissimi anni fa per risolvere un grave problema di salute.Da quell'esperienza è nato in lei l'interesse per lo studio di questo approccio curativo alimentare che l'ha portata ad essere allieva di Michio Kushi, e ad approfondire i propri studi in Inghilterra, Francia e Svizzera.Nel 1986 è stata co-fondatrice del centro macrobiotico "Il Naviglio" di Milano e collabora attivamente con alcuni maestri internazionali nel settore dell'alimentazione e delle terapie olistiche. Insegna nutrizione e alimentazione naturale a Milano e Pavia e in altri centri italiani.Da venticinque anni dirige insieme al marito il centro olistico "Il Soffione" per l'armonizzazione e il benessere psicofisico, attraverso l'alimentazione sana e il riequilibrio energetico.Giusi rimane soprattutto un'ottima cuoca capace di percepire immediatamente il fine gioco degli equilibri yin/yang di cui necessita il paziente che ha davanti. Attualmente vive in provincia di Pavia.

Postcapitalismo. Una guida al nostro futuro
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Mason, Paul

Postcapitalismo. Una guida al nostro futuro

Il Saggiatore, 17/03/2016

Abstract: L'agonia del capitalismo è irreversibile. Il prezzo della sua sopravvivenza è un futuro di caos, oligarchia e nuovi conflitti.La crisi economica scoppiata nel 2008 si è trasformata in una crisi sociale e infine in un autentico sconvolgimento dell'ordine mondiale: oggi, questo capitalismo malato e segnato dal predominio della finanza scarica i costi della recessione sui più deboli; si dimostra incapace di far fronte alle minacce del riscaldamento globale, dell'invecchiamento della popolazione e dell'incontrollato boom demografico nel Sud del mondo; e mette a rischio la democrazia e la pace. Ma superare il capitalismo è possibile. E mentre fra la popolazione serpeggia un senso di paura e rassegnazione, dalle tecnologie informatiche emerge la possibilità di una svolta radicale. La nuova economia di rete, fondata sulla conoscenza, mina infatti i presupposti stessi del capitalismo – riducendo la necessità del lavoro e abbassando sempre più i costi di produzione –, e i beni d'informazione erodono la capacità del mercato di formare correttamente i prezzi, perché se il mercato si basa sulla scarsità, l'informazione è inveceabbondante. Nel frattempo, si sta affermando un nuovo modo di produzione collaborativo, che non risponde ai dettami del profitto e della gerarchia manageriale, ma ai principi della condivisione, della responsabilità reciproca e della gratuità.In questo libro subito protagonista del dibattito internazionale, Paul Mason ripercorre la storia del capitalismo e dei suoi critici – da Marx in avanti – e traccia una mappa delle sue attuali contraddizioni, in particolare fra l'abbondanza di informazioni gratuite e un sistema di monopoli, banche e governi che cerca di mantenere ogni bene scarso e commercializzabile. La sua analisi mostra come dalle ceneri del fallimento economico dell'Occidente sia nata la possibilità di costruire una società più umana, equa e sostenibile. Ma il capitalismo non può essere abbattuto dall'alto, a tappe forzate. Spetta a noi farci agente collettivo del cambiamento storico; abbiamo gli strumenti per riappropriarci del futuro: il postcapitalismo non è un'utopia.

Armi animali. Come la natura ci ha insegnato a combattere
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Emlen, Douglas J.

Armi animali. Come la natura ci ha insegnato a combattere

Codice Edizioni, 18/03/2016

Abstract: Douglas Emlen ha studiato sul campo e per anni l'evoluzione dei più curiosi esempi di armi di difesa e attacco nel mondo animale: pesci con la bocca più grande del loro stesso corpo e insetti con la testa così piena di muscoli da non aver spazio per gli occhi. E poi termiti, scarabei rinoceronti, elefanti, alci, scorpioni, granchi, trichechi e molti altri ancora. In "Armi animali" Emlen analizza questi processi evolutivi per tracciare un interessante parallelo tra le armi animali e quelle adattate e usate dall'uomo per sviluppare i suoi arsenali e le sue tecniche militari nel corso della storia: dalle armature alle strategie di mimetizzazione, dalle fortezze all'evoluzione delle armi da fuoco. Un racconto autorevole e divertente, arricchito da molti aneddoti e illustrazioni.[AUTORE] Douglas Emlen insegna biologia alla University of Montana ed è stato insignito di numerosi premi per il suo lavoro di ricerca sul campo. Prima di "Armi animali" ha scritto con Carl Zimmer "Evolution: Making Sense of Life" (2012).

Il cosmo di Einstein. Come la visione di Einstein ha trasformato la nostra comprensione dello spazio e del tempo
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Kaku, Michio

Il cosmo di Einstein. Come la visione di Einstein ha trasformato la nostra comprensione dello spazio e del tempo

Codice Edizioni, 18/03/2016

Abstract: Genio indiscusso, appassionato pacifista, eclettico rivoluzionario delle scienze, Albert Einstein ha sovvertito il nostro modo di concepire l'universo. Michio Kaku ripercorre in questo libro le tappe principali che hanno portato alla nascita, al completamento e alla pubblicazione della teoria della relatività, uno dei capisaldi della cultura del Novecento, capace di estendere la sua influenza ben oltre i confini della fisica. Gli aneddoti sulla vita privata di Einstein e sul rapporto con i colleghi si alternano al racconto delle sue straordinarie scoperte scientifiche; un continuo dialogo tra storia pubblica e cronaca privata che permette a Michio Kaku di regalarci uno dei più bei ritratti del celebre scienziato tedesco.[AUTORE] Michio Kaku è un fisico teorico (ha contribuito a definire la teoria delle stringhe), professore universitario, scrittore e divulgatore tra i più apprezzati e tradotti al mondo. Codice edizioni ha già pubblicato "Mondi paralleli", "Fisica dell'impossibile", "Fisica del futuro" e "Il futuro della mente".

La guerra dei mondi. Scienza e senso comune
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Lavazza, Andrea - Marraffa, Massimo

La guerra dei mondi. Scienza e senso comune

Codice Edizioni, 18/03/2016

Abstract: "Siamo per lo più in controllo delle nostre azioni e del nostro ambiente, liberi di indirizzare le nostre scelte, guidate da una razionalità forte". Probabilmente no: prevalgono i processi automatici e inconsci, i comportamenti sono spesso innescati da stimoli di cui siamo inconsapevoli e cadiamo in molte incoerenze. "Il tempo è scandito da un passato che ricordiamo, un presente in cui viviamo e un futuro che non conosciamo". Forse no: per chi crede nella fisica contemporanea la differenza tra passato, presente e futuro potrebbe essere solo un'illusione. La scienza è spesso controintuitiva: processi sorprendenti e "incomprensibili" sono all'ordine del giorno. Ma quando la scienza si occupa di noi e del nostro mondo i risultati sono ancora più difficili da accettare, perché secondo il senso comune crediamo di conoscere già tutto molto bene. Il volume offre un approccio inedito e spiazzante all'immagine ordinaria fatta di oggetti consueti, comuni orologi e previsioni ragionevoli. [BIO]Andrea Lavazza è research fellow in neuroetica al Centro Universitario Internazionale di Arezzo. Ha pubblicato con Codice, Il Mulino, Mondadori Università e Routledge.Massimo Marraffa insegna filosofia della psicologia all'Università Roma Tre ed è autore e curatore di numerosi libri. Recentemente ha pubblicato con Laterza e Bollati Boringhieri.

Liberi e connessi
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Soro, Antonello

Liberi e connessi

Codice Edizioni, 18/03/2016

Abstract: Possiamo dirci ancora liberi nella società digitale? Ciascuno di noi è sempre più insidiato da forme di controllo sottili, pervasive e capaci di annullare ogni possibilità per l'individuo di costruirsi liberamente. Le nuove tecnologie, pur offrendoci straordinarie potenzialità, rischiano di imporci nuove schiavitù se non riusciamo a proteggere, con i nostri dati, noi stessi e la nostra libertà. Dal giornalismo ai social network, dalla profilazione commerciale alle intercettazioni, dalla trasparenza al diritto all'oblio, questo libro dimostra che nella società digitale noi siamo i nostri dati. Eppure, "liberi e connessi" non può essere un ossimoro: "Dobbiamo coltivare l'ambizione di essere partecipi della piazza globale e, insieme, orgogliosi difensori dei nostri diritti. Della privacy in primo luogo, che è il nuovo nome della libertà". [AUTORE] Antonello Soro, deputato per cinque legislature, dal 2012 è presidente dell'Autorità Garante per la protezione dei dati personali. Nel 2014 è stato eletto vice presidente del Working Party art. 29, l'organismo di coordinamento delle Autorità europee.

Nuovi delitti di lago. Antologia di racconti gialli
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Sampietro, Ambretta

Nuovi delitti di lago. Antologia di racconti gialli

Morellini Editore, 18/03/2016

Abstract: I venti racconti di questa nuova raccolta sono ambientati sui laghi Maggio- re, d'Orta, Mergozzo, Ceresio e Ghirla.Gli autori hanno partecipato al premio Gialli sui Laghi 2015 e a Giallostre- sa. I luoghi sono reali e le storie rigorosamente di fantasia.Venti voci diverse, venti modi di raccontare il lago. Autori dei racconti sono: Erika Adale, Cristina Bellon, Emiliano Bezzon e Cristina Preti, Ange- la Borghi, Mercedes Bresso, Andrea Dallapina, Patrizia Fanchini Pasteris, Massimiliano Govoni, Alessandra Guzzonato, Aldo Lado, Giorgio Maimo- ne, Alessandro Marchetti Guasparini, Antonella Mecenero, Jessica Moro, Cristina Origone, Alberto Pizzi, Sergej Roic, Massimo Tassistro, Gianluca Veltri, Elena Vesnaver.Da Angera a Brissago, passando per Stresa, Santa Caterina del Sasso, Lesa, Laveno, Pallanza, Biganzolo, Luino e Maccagno un'ondata di san- gue tinge di rosso le acque del Lago Maggiore. Non meno efferati sono i delitti perpetrati a Mergozzo, Pettenasco, Gozzano, Armeno, Ghirla e Porto Ceresio.

Motel chronicles
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Shepard, Sam

Motel chronicles

Il Saggiatore, 24/03/2016

Abstract: Dai finestrini di una macchina, ai bordi delle leggendarie highways, una terra selvaggia e arcaica sfila sotto la linea dell'orizzonte. È l'America. Non quella nevrotica delle metropoli – con i suoi edifici vertiginosi, le sue leggi, il suo galateo urbano – ma quella rude e polverosa delle periferie del mondo, dove l'unica regola è dettata da un primitivo spirito di sopraffazione. Qui l'uomo discende direttamente dalla pietra e dai peyote, dalla scorza dura degli arbusti secolari. Di tanto in tanto – lungo i chilometri d'asfalto – in una vecchia baracca, in un recinto, in un motel, si mettono in scena le rappresentazioni rituali di un mondo impenetrabile e violento: bestie scuoiate, ceffi piegati dalla fatica del lavoro, vecchi fantasmi che riportano alla memoria i traumi d'infanzie sanguinose.Motel Chronicles raccoglie frammenti autobiografici e allucinazioni, poesie e fotografie, riferimenti a film e canzoni che hanno segnato l'immaginario collettivo, dando vita a un'opera in grado di trattenere, nelle sue parole, alcune delle suggestioni più significative della cultura occidentale.Geniale interprete del cinema e del teatro contemporaneo, Sam Shepard torna a visitare i luoghi cruciali della sua vita ed esaurisce, con una scrittura irrequieta, i registri linguistici più veri di un popolo difficile e variegato: dalla California al Texas, dai saloni dove risuona la musica dei jukebox alle stalle riempite dal nitrito dei cavalli, dalle sperimentazioni espressive dei Beat al gergo ruvido dei cowboy.Lungo tutto il viaggio, una sola e inesauribile massima: si vive per conoscere se stessi.

Tutti gli uomini di mia madre
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Hudson, Kerry

Tutti gli uomini di mia madre

minimum fax, 24/03/2016

Abstract: Quella di Janie Ryan è la storia di un'infanzia irrequieta, trascorsa tra appartamenti sordidi e case popolari fatiscenti, tra alcol, droghe e code per il sussidio di disoccupazione, al traino di una madre immatura e molto, molto instabile. Janie si rifugia nella sua collezione cenciosa di giocattoli, in dosi massicce di patatine fritte e gelati, accettando come normale routine la turbolenta vita sentimentale di una donna sempre in bilico tra depressione ed eccitazione, scontri violenti e inaspettati moti di tenerezza. Janie sembra destinata a seguirne le orme ma, nata e cresciuta per combattere, forse è pronta a riscrivere la propria storia. In Tutti gli uomini di mia madre, il suo coinvolgente romanzo d'esordio, Kerry Hudson disegna in modo vivido un racconto agrodolce, di sopravvivenza e di apprendimento, in cui il fascino del passato e la voglia di disegnare un futuro diverso si intrecciano in una continua lotta per la vita.

Non è un mestiere per scrittori. Vivere e fare libri in America
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

D'Antona, Giulio

Non è un mestiere per scrittori. Vivere e fare libri in America

minimum fax, 31/03/2016

Abstract: L'America contemporanea è un luogo leggendario per i lettori di tutto il mondo. Giulio D'Antona ha deciso di esplorarla, per raccontare come funziona il più importante mercato editoriale del pianeta, un'industria culturale che ancora influenza in maniera profonda il nostro immaginario. Per farlo è andato a intervistare scrittori celebri e laconici ed esordienti disillusi ma logorroici, agenti ricchissimi e editor scoraggiati dalla crisi, librai che raccontano di epoche d'oro e geniali redattori di riviste universitarie... Da Teju Cole a Jennifer Egan, da Lorin Stein a Jonathan Lethem, dall'università dove insegnava Wallace al bar dove scrive Nathan Englander, D'Antona ci porta sulle strade d'America con lunghi tour a piedi, trasvolate dall'East alla West Coast, i mitici pullman Greyhound, per accompagnarci negli attici di Manhattan e nelle tavole calde del Midwest, compiendo con noi quel pellegrinaggio che ogni fedele di questa Mecca pop della letteratura dovrebbe fare almeno una volta nella vita.Con un'introduzione di Nickolas Butler

La figliastra
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Blackwood, Caroline

La figliastra

Codice Edizioni, 31/03/2016

Abstract: Renata è un'adolescente grassa, stropicciata, disordinata e molto infelice. E ha delle ottime ragioni per esserlo: il padre, un avvocato di successo nella New York degli anni d'oro, è scappato con una giovane ragazza francese, lasciandola in balia della matrigna in uno splendido attico di Park Avenue. La matrigna è distrutta dalla fine di un matrimonio che credeva noioso ma felice, spaventata dalla solitudine e dalla sua età. La rabbia e il desiderio di vendetta si concentrano su due cose: l'attico con vista mozzafiato e il destino della figliastra grassa, che esce dalla sua stanza solo per preparare dei muffin che divora compulsivamente da sola, in cucina. Le ultime pagine del libro ci svelano quanto Renata conosca i segreti di famiglia più nascosti e indicibili; nella scelta tra una matrigna orribile e un padre egoista, sceglie una terza strada, forse senza ritorno. Il ritratto dei tre protagonisti, Arnold, Renata e J, è così potente ed esatto da farci rabbrividire.[BIO AUTORE]Erede di una fortuna leggendaria, Caroline Blackwood si ribellò alla famiglia per sposare in prime nozze Lucine Freud, all'epoca pittore non ancora celebre né ricco. Dopo anni di amore tempestoso si risposò con il compositore Israel Citkowitz, da cui ebbe tre figli. Infine, sposò in terze nozze il poeta americano Robert Lowell. Codice edizioni nel 2015 ha pubblicato il suo ultimo capolavoro. La duchessa.

Sanctuary Line
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Urquhart, Jane

Sanctuary Line

Nutrimenti, 31/03/2016

Abstract: Considerata l'erede di Alice Munro e Margaret Atwood, pluripremiata in patria e all'estero, Jane Urquhart costruisce una storia familiare emozionante e piena di mistero. Chiamata a lavorare in un centro di ricerca per studiare la migrazione delle farfalle monarca, l'entomologa Liz Crane si trasferisce a vivere nella fattoria in riva al lago dove ha trascorso le estati della sua infanzia. Il luogo, un tempo affollato da zii e cugini, e dai lavoratori che giungevano annualmente dal Messico per la raccolta, ormai è caduto in rovina. Osservando attorno a sé i resti di un mondo scomparso, la donna ripercorre con la memoria quel passato luminoso, ma a gettare un'ombra sui ricordi è lo spettro di ciò che avvenne dopo, la successione di eventi che, come un cataclisma, hanno sconvolto un equilibrio apparentemente immutabile. Una trama di perdite e assenze che s'intrecciano in una vicenda densa di simbologie.

Pétronille
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Nothomb, Amélie

Pétronille

Voland, 06/04/2016

Abstract: La storia di un'amicizia e di una passione. L'amicizia è quella fra due scrittrici,una già affermata e idolatrata dal pubblico e l'altra geniale ma esordiente all'inizio della narrazione: Amélie Nothomb e Pétronille Fanto. Il racconto scandisce i momenti più bizzarri di questo inusuale legame che prende forma e consistenza fra libri, librerie, letteratura e indimenticabili bevute. A unire le due donne infatti, oltre alla scrittura, c'èanche la comune passione per lo champagne.

Il delitto del conte Neville
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Nothomb, Amélie - Capuani, Monica

Il delitto del conte Neville

Voland, 08/04/2016

Abstract: "Se non aveva mai commesso niente di indegno, non aveva neanche commesso niente di insigne." Il conte Neville, aristocratico belga decaduto, è costretto a vendere il suo magnifico castello nelle Ardenne. Prima di uscire di scena, per celebrare l'onore della famiglia, decide di organizzare una lussuosissima festa di addio. Ma nei giorni che precedono l'evento Sérieuse, la sua figlia più giovane, fugge di casa e si nasconde nella foresta. A trovarla è una misteriosa chiaroveggente e sarà costei, dopo aver avvertito il conte del ritrovamento della ragazza, a fargli una spaventosa profezia: "Durante il ricevimento, lei ucciderà un invitato." Il conte Neville, ossessionato da queste parole, dovrà trovare un modo per sfuggire al suo tragico destino. Riprendendo Oscar Wilde e la tragedia greca Amélie Nothomb gioca con la letteratura e con l'intelligenza dei lettori, fornendo come al solito una sua personale versione dei miti.

Sotto i nostri piedi. Storie di terremoti, scienziati e ciarlatani
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Amato, Alessandro

Sotto i nostri piedi. Storie di terremoti, scienziati e ciarlatani

Codice Edizioni, 08/04/2016

Abstract: Dopo ogni terremoto c'è sempre qualcuno che lo aveva previsto: i Maya, la zia Santuzza, il cane del vicino. I previsori non si fidano della scienza, ma credono che i rospi scappino prima dei terremoti, che la Nato e le trivelle possano scatenarli, che gli scienziati sappiano prevederli ma non lo dicano perché odiano vincere i premi Nobel. Per orientarsi in questo groviglio di scienza e pseudoscienza, "sotto i nostri piedi" ci accompagna in un viaggio attraverso la storia dei terremoti e dei tentativi di prevederli, costellata da pochi acuti e tanti fallimenti. Storie di scienziati e filosofi (da Aristotele a Kant), di terremoti e terremotati (dalla Cina alla Russia, dalla California all'Aquila), di bizzarre teorie e personaggi pittoreschi. Fino ai più recenti passi avanti compiuti dalla ricerca sismologica, che se non consentono ancora la previsione dei terremoti ci offrono però la conoscenza e gli strumenti per una fondamentale riduzione del rischio.[BIO AUTORE]Alessandro Amato, geologo e sismologo, è dirigente di ricerca dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV). È stato direttore del Centro Nazionale Terremoti e membro della Commissione Grandi Rischi. Ha coordinato e partecipato a numerosi progetti di ricerca nazionali e internazionali, pubblicando articoli sulle maggiori riviste scientifiche del settore. Da qualche anno si occupa di comunicazione della scienza, anche sui social media (su twitter è @AlessAmato).