Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Risorse Catalogo
× Target di lettura Prescolare, età 0-5
× Nomi CROTTI, Evi
× Nomi Cavallo, Francesca
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2014

Trovati 1140 documenti.

– Cime tempestose (Audio-eBook)
0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Emily Brontë - Alessandra Bedino e Luigi Marangoni

– Cime tempestose (Audio-eBook)

il Narratore audiolibri, 17/11/2014

Abstract: Anteprima audio: Cime Tempestose (Wuthering Heights) è uno dei capolavori del romanzo inglese dell'Ottocento, ancor oggi molto conosciuto e amatissimo. E' innegabilmente un romanzo d'amore, ma è duro come uno schiaffo e tagliente come un coltello. Come l'ha definito Charlotte (sorella di Emily Brontë) è 'un'opera selvatica e nodosa come una radice d'erica... e potente'. Il romanzo narra la storia di Catherine Earnshow/Linton ed Heathcliff (figlio di ignoti), del loro amore e di come questa passione irrisolta alla fine li distrugga entrambi. Il narratore è un gentiluomo di città, Mr. Lockwood, che affitta Thrushcross Grange, una casa di Heathcliff. Questa è vicino al podere di Wuthering Heights, Cime tempestose. Un giorno vi si reca in visita e rimane colpito dagli strani personaggi della casa, ed è costretto a passare la notte lì poiché fuori imperversa la bufera. A Lockwood succedono strani episodi tra cui la visione del 'fantasma' di una donna. Poco dopo egli si ammala e durante la noiosa convalescenza si fa raccontare da Ellen (Nelly) Dean, la governante di Grange, la storia degli abitanti di Cime Tempestose e della fosca e sinistra passione di Heathcliff per Catherine.Contenuto: Cime tempestose (versione integrale)Download (size): 1 file .epub - 656 MbQuesto Audio-eBook è in formato EPUB 3. Un Audio-eBook contiene sia l'audio che il testo e quindi permette di leggere, di ascoltare e di leggere ascoltare in sincronia. Può essere letto e ascoltato su eReader, tablet, smartphone e PC. Per i requisiti tecnici e una guida alla fruizione potete consultare la Guida all'Audio-eBook

L'isola misteriosa (Audio-eBook)
0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Jules Verne - Massimo D'Onofrio

L'isola misteriosa (Audio-eBook)

il Narratore audiolibri, 16/07/2014

Abstract: Anteprima audio: L’avventura narrata ne L’isola misteriosa inizia durante l’assedio di Richmond, nel periodo della Guerra di Secessione americana. Un gruppo di cinque prigionieri civili nordisti (un giornalista, un ingegnere, un marinaio, uno schiavo di colore liberato e un ragazzo) decide di fuggire dalla città in una maniera coraggiosa e bizzarra: rubando un pallone aerostatico durante un uragano. Dopo numerosi giorni di volo in balia della tempesta, il gruppo naufraga su un’isola vulcanica del Pacifico meridionale non segnata sulle mappe e fuori dalle principali rotte, che chiameranno Isola Lincoln, in onore del presidente americano. Con l'aiuto del geniale ingegnere Smith, i cinque sono in grado di sopravvivere sull'isola, producendo di tutto: fuoco, ceramiche, mattoni, nitroglicerina, ferro e semplici congegni elettrici. Inoltre si ricavano in alcune grotte una confortevole residenza: il Palazzo di Granito. Tentano di costruire una nave per affrontare il mare, ma si scontrano con le avversità della natura e con una ciurma di pirati. Infine l’isola esplode in un’apocalittica eruzione vulcanica e... Jules Verne ripercorre in questo romanzo il cammino della specie umana dalla preistoria alla moderna tecnologia in un tripudio d’ingegnosità, coraggio e tenacia. La lettura è affidata all’attore Massimo D’Onofrio, abilissimo nel caratterizzare i vari personaggi e a rendere l’atmosfera avventurosa di tutta la storia.Contenuto: L’isola misteriosa (versione integrale) Parte prima: I naufraghi dell’aria – capitoli 1 - 22 Parte seconda: L’abbandonato – capitoli 1 - 20 Parte terza: Il segreto dell’isola – capitoli 1 - 20Download (size): 1 file .epub - 723 MbQuesto Audio-eBook è in formato EPUB 3. Un Audio-eBook contiene sia l'audio che il testo e quindi permette di leggere, di ascoltare e di leggere ascoltare in sincronia. Può essere letto e ascoltato su eReader, tablet, smartphone e PC. Per i requisiti tecnici e una guida alla fruizione potete consultare la Guida all'Audio-eBook

Le avventure di Huckleberry Finn (Audio-eBook)
0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Mark Twain - Eleonora Calamita

Le avventure di Huckleberry Finn (Audio-eBook)

il Narratore audiolibri, 10/07/2014

Abstract: Anteprima audio: Le avventure di Huckleberry Finn è uno dei più famosi romanzi di Mark Twain uno dei più importanti di tutta la letteratura americana. La storia costituisce una sorta di seguito del precedente “Le avventure di Tom Sawyer”; ritroviamo infatti, stavolta come protagonista, Huck Finn, lo scapestrato amico e compagno di avventure e disavventure di Tom. La vicenda riprende da dove si era conclusa quella precedente, ovvero con l’arricchimento dei ragazzi in seguito al ritrovamento di un tesoro. Huck, spirito libero e selvaggio, sembra essersi convertito alla civiltà, ma fin dall’inizio abbandona gli agi e gli obblighi senza alcun rimpianto. Rintracciato dal padre, violento ubriacone interessato ad averlo con sé solo per impadronirsi dei suoi soldi, scappa su una zattera lungo il Mississippi in compagnia di Jim, uno schiavo nero in fuga. Durante questo viaggio Huck e Jim vivranno rocambolesche e appassionanti avventure che li vedranno naufraghi nel Mississippi, impelagati in loschi imbrogli con una coppia di maldestri truffatori, braccati dalle autorità che cercano di acciuffare il negro fuggiasco… ma anche accolti da amici disposti a dal loro una mano; fino all’inaspettato incontro finale con l’amico Tom Sawyer e all’avventurosa e ironica conclusione. Huck Finn è colui che cerca il valore e il senso delle azioni nell’esperienza vitale per sè, rappresenta la negazione di tutti i luoghi comuni, del conservatorismo, delle regole oppressive delle comunità agricole del Sud degli Stati Uniti ma che snobba anche il Nord progressista. È un personaggio che, anche a rischio della propria pelle, cerca nella storia, nei fatti, nella quotidianità un modo di essere sempre innovativo, prendendosi pienamente tutte le responsabilità. Si tratta di un romanzo per persone che hanno uno spirito giovane, per tutti coloro che non cadono nell'ammuffimento del pensiero, nella banalità quotidiana e che si interrogano sul da farsi in ogni situazione, pensando con la propria testa e cercando soluzioni che abbiano valenze equilibrate e positive.Contenuto: Le avventure di Huckleberry Finn 43 capitoli (versione integrale) - Musica di testa e coda: Louis Armstrong, Shanty Boat on Mississippi,1939Download (size): 1 file .epub - 556 MbQuesto Audio-eBook è in formato EPUB 3. Un Audio-eBook contiene sia l'audio che il testo e quindi permette di leggere, di ascoltare e di leggere ascoltare in sincronia. Può essere letto e ascoltato su eReader, tablet, smartphone e PC. Per i requisiti tecnici e una guida alla fruizione potete consultare la Guida all'Audio-eBook.

La coscienza di Zeno (Audio-eBook)
0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Italo Svevo - Moro Silo

La coscienza di Zeno (Audio-eBook)

il Narratore audiolibri, 10/03/2014

Abstract: Anteprima audio: Il capolavoro di Svevo è centrato sulla figura di Zeno, ma è in realtà un gioco di specchi: c’è Ettore Schmitz, autore reale, che si specchia nell’autore inventato, Italo Svevo, che a sua volta si specchia in Zeno, autore del diario di vita commissionatogli dal suo psicoanalista, in una rincorsa ludica alle possibili identificazioni. Zeno soffre di quella sindrome un tempo chiamata nevrastenia e per questo si rivolge alla psicoanalisi, ma senza esiti curativi reali se non una consapevolezza che si forma attraverso “un’errabonda ricerca di se stesso che lo porterà ad accettare vizi e virtù, errori e successi, come parti di un destino che lo trascende e coinvolge l’intera umanità. Zeno risulta, così, salvato non dai risultati della sua autoanalisi o dal raggiungimento delle mete prefisse, ma proprio dal suo stesso cammino, dalla sua stessa esperienza di scrittura.” (G.Palmieri).Contenuto: La coscienza di Zeno (versione integrale) Download (size): 1 file .epub - 661 Mb Questo Audio-eBook è in formato EPUB 3. Un Audio-eBook contiene sia l'audio che il testo e quindi permette di leggere, di ascoltare e di leggere ascoltare in sincronia. Può essere letto e ascoltato su eReader, tablet, smartphone e PC. Per i requisiti tecnici e una guida alla fruizione potete consultare la  Guida all'Audio-eBook.

Il giro del mondo in 80 giorni (Audio-eBook)
0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Jules Verne - Massimo D'Onofrio

Il giro del mondo in 80 giorni (Audio-eBook)

il Narratore audiolibri, 07/01/2014

Abstract: Anteprima audio: Il giro del mondo in 80 giorni di Jules Verne è uno dei romanzi d'avventura più celebri e amati di tutti i tempi. Phileas Fogg, gentleman flemmatico e metodico ai limiti dell'ossessione, rispettabile membro del Club della Riforma e della cui fortuna si ignorano le origini, accetta la scommessa di poter compiere il giro del mondo in soli ottanta giorni. Se riuscirà nell'impresa, ventimila sterline entreranno nelle sue tasche; in caso contrario, la stessa somma ne uscirà. Fogg e il suo nuovo domestico Passepartout, giovane francese che incarna un suo vero e proprio alter ego, lasciano Londra la sera del 2 ottobre 1872. Da quel momento prende avvio una serie incessante di avventure, peripezie e situazioni paradossali che coinvolge i viaggiatori, in un susseguirsi di ostacoli (molti) e di colpi di fortuna (pochi): il detective Fix che si lancia al loro inseguimento e tenta di sabotare il viaggio con ogni mezzo, convinto che Fogg sia il misterioso rapinatore che poco tempo prima aveva sottratto una cospicua somma alla Banca d'Inghilterra; linee ferroviarie inaspettatamente interrotte; cavalcate a dorso d'elefante e salvataggi di affascinanti fanciulle… Il romanzo di Verne avvince l'ascoltatore con i suoi continui colpi di scena e con l'umorismo sottile che lo pervade interamente, e lo trascina in ambientazioni e situazioni d'altri tempi, che non sminuiscono ma, al contrario, amplificano la bellezza di una grande opera d'evasione. La lettura è affidata alla ‘plastica' e divertente voce di Massimo D'Onofrio.Contenuto: Il giro del mondo in 80 giorni Download (size): 1 file .epub - 340 Mb Questo Audio-eBook è in formato EPUB 3. Un Audio-eBook contiene sia l'audio che il testo e quindi permette di leggere, di ascoltare e di leggere ascoltare in sincronia. Può essere letto e ascoltato su eReader, tablet, smartphone e PC. Per i requisiti tecnici e una guida alla fruizione potete consultare la Guida all'Audio-eBook.

Il grande libro italiano della gravidanza
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

De Laurentiis, Laura

Il grande libro italiano della gravidanza

Rizzoli, 06/03/2014

Abstract: Con il contributo dei migliori esperti in ginecologia, ostetricia, medicina perinatale e pediatria, Il grande libro della gravidanza è un manuale semplice, esauriente e aggiornatissimo, ricco di consigli utili e informazioni pratiche su tutto ciò che devono sapere i futuri genitori.Cosa troverete nell'ebook:• Come prepararsi all'arrivo di un bambino. I controlli, gli esami e lo sviluppo del feto, ma anche la scelta del nome e del corredino.• Il benessere della futura mamma. Le soluzioni ai piccoli problemi dei nove mesi, gli esercizi e le tecniche di rilassamento che preparano al parto, i consigli per un'alimentazione corretta e i suggerimenti per una serena vita di coppia.• Il grande giorno. Le fasi del travaglio e il momento della nascita, l'analgesia, il parto naturale o medicalizzato, i primi giorni in ospedale della neomamma e del bebè.• A casa con il bambino. L'allattamento, la cura del neonato, come affrontare le più comuni evenienze, la ginnastica per tornare in forma.• Risponde lo specialista. I medici più autorevoli d'Italia parlano in prima persona e affrontano tutti gli aspetti della gravidanza, sciogliendo i dubbi più frequenti con spiegazioni e approfondimenti.

Il grande libro italiano del bambino
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

De Laurentiis, Laura

Il grande libro italiano del bambino

Rizzoli, 06/03/2014

Abstract: Nuova versione ebook aggiornata 2018 Dal "Bambin Gesù" al "Gemelli" di Roma, dal "Gaslini" di Genova all'Università di Padova, dal Policlinico di Milano all'Istituto Superiore di Sanità: le voci più autorevoli della medicina italiana vi guideranno durante i primi dodici mesi di vita del vostro bambino.

Il Gran Teatro del Sacro Monte di Varallo
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Reale, Giovanni - Sgarbi, Elisabetta

Il Gran Teatro del Sacro Monte di Varallo

Bompiani, 28/05/2014

Abstract: "C'è, a Varallo, il Sacro Monte ufficiale, diurno, che fu pensato dall'abate Bernardino Caimi (...). Ma c'è anche, a Varallo, un altro Sacro Monte, che nessuno mai ha voluto o potuto imitare e che appartiene soltanto a questi luoghi e alla realtà di questa valle. È la storia della Valsesia, rivissuta nella storia di Cristo. L'altro Sacro Monte, che soltanto in apparenza coincide con il Sacro Monte ufficiale, è l'armata di terracotta delle ottocento statue che, di cappella in cappella, raccontano la passione e morte di nostro Signore ma raccontano anche sé stesse e le loro storie. Sono le persone che popolano le cappelle con i loro atteggiamenti, i loro visi, il loro aspetto irripetibile e che vissero, bene o male, nelle loro epoche: ma, soprattutto, che vissero tra queste montagne. Ogni tanto, capita che quella folla silenziosa si risvegli. Di notte, quando i pellegrini arrivati con i pullman dormono negli alberghi e non si celebrano funzioni nella basilica. Quando la funivia è ferma e l'unico rumore che si percepisce, nella città rinascimentale addormentata, è lo scroscio lontano dei torrenti Mastallone e Sesia. Può accadere che un orecchio esercitato a cogliere i rumori del tempo riesca a percepire, all'interno delle singole cappelle e tra una cappella e l'altra, le voci delle persone che si riconoscono, si chiamano e dialogano tra di loro. Voci di uomini e donne che si amarono o si odiarono; che parlarono (e che ancora parlano) l'aspro dialetto della valle del Sesia o l'idioma incomprensibile dei walser, arrivati dall'altro versante del Monte Rosa, dove le acque scorrono nella direzione opposta e dove i terreni sono ancora più aspri e pietrosi di quelli di qui. In quelle notti di plenilunio, un visitatore attento può ascoltare tante storie. [...] Tutte le storie che si conoscono e anche quelle che non si conoscono. L'altro Sacro Monte, infatti: quello notturno ma anche, mi verrebbe fatto di dire, quello più autentico e vero, è la storia di una valle che ha rappresentato sé stessa e si è raccontata in ottocento statue di legno e di terracotta. È un'opera, nel suo genere, unica al mondo." Sebastiano Vassalli

Il Piccolo Principe - Buona notte #5 - Il venditore di lanterne
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Quenot, Katherine - Quenot, Katherine

Il Piccolo Principe - Buona notte #5 - Il venditore di lanterne

Bompiani, 13/03/2014

Abstract: Cosa nasconde Laudion che ha messo in giro la voce secondo cui i Globi sono pericolosi e che fa fortuna vendendo i suoi lampioni?Il Piccolo Principe e Volpe dovranno smascherarlo per scoprire che in realtà ha paura del buio.

Il Piccolo Principe - Buona notte #4 - La città di Giada
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Quenot, Katherine - Quenot, Katherine

Il Piccolo Principe - Buona notte #4 - La città di Giada

Bompiani, 14/03/2014

Abstract: Ogni giorno i rovi si avvicinano un pocoe minacciano di ricoprire la città della regina Giada. Per salvare il suo popolo, il Piccolo Principe e Volpe dovranno convincerla ad abbandonare la città che ama così tanto.

Treblinka 1942-1943
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Rajchman, Chil

Treblinka 1942-1943

Bompiani, 15/01/2014

Abstract: "Rajchman è un sopravvissuto di Treblinka. Ha visto tutto, sentito tutto, provato tutto. Ha il coraggio di deporre per la Storia.Il suo racconto è di una densità che dà i brividi. Credo di aver letto molte opere su questo stesso soggetto. E tutte sono dolorose. Alcune sollecitano dei dubbi sull'uomo, altre sul suo creatore. Quella di Rajchman, con la sua semplicità commovente, apre degli orizzonti nuovi nell'immaginario del Male. Il viaggio angosciante verso l'Ignoto. L'arrivo. L'abbandono delle ultime proprietà. La separazione delle famiglie. Le urla. Il sadismo degli 'assassini' e la tortura umiliante delle vittime. Il sistema funziona alla perfezione. Tutto è previsto, programmato.Gli uccisori uccidono e gli ebrei muoiono. Rajchman è restato un anno a Treblinka: dal 1942 al 1943, fino alla rivolta eroica dei disperati, cui aveva partecipato. In questo lasso di tempo, nell'odore pestilenziale permanente, ha conosciuto ciò che nessuno dovrebbe vedere: lavorava lì dove le vittime, uomini, donne e bambini, andavano verso la morte. Era lui l'ultimo essere umano che le donne vedevano prima di soffocare nelle camere a gas. [...] Come ha fatto Rajchman a vivere e sopravvivere con i morti adattandosi così velocemente a situazioni così pietrificanti?"dalla Postfazione di Elie Wiesel

Shoah
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Lanzmann, Claude

Shoah

Bompiani, 15/01/2014

Abstract: "Non è facile parlare di Shoah. C'è della magia in questo film, e la magia non si può spiegare. Abbiamo letto, dopo la guerra, un gran numero di testimonianze sui ghetti, sui campi di sterminio; ne eravamo sconvolti. Ma oggi, vedendo lo straordinario film di Claude Lanzmann, ci accorgiamo di non aver saputo niente. Malgrado tutte le nostre conoscenze, quella terribile esperienza rimaneva distante da noi. Per la prima volta la viviamo nella nostra testa, nel nostro cuore, nella nostra carne.Né romanzo né documentario, Shoah realizza questa ri-creazione del passato con una stupefacente economia di mezzi: dei luoghi, delle voci, dei volti. La grande arte di Claude Lanzmann consiste nel far parlare i luoghi, nel risuscitarli attraverso le voci e, al di là delle parole, nell'esprimere l'indicibile attraverso i volti. Non avrei mai immaginato una simile mescolanza di orrore e bellezza. Certo l'uno non serve a mascherare l'altro, non si tratta di estetismo: al contrario, essa lo mette in luce con tanta inventiva e tanto rigore che siamo consci di contemplare una grande opera. Un puro capolavoro."Dalla Prefazione di Simone de Beauvoir

L'irritante questione delle camere a gas
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Pisanty, Valentina

L'irritante questione delle camere a gas

Bompiani, 15/01/2014

Abstract: Milioni di ebrei sono morti nei lager nazisti: un fatto inconfutabile.Ma c'è chi lo mette in questione. Sono i negazionisti, secondo i quali i crimini nazisti non sono diversi da quelli degli altri totalitarismi del Novecento. Persino le camere a gas, sostengono, non sono mai davvero esistite, e sono piuttosto un'invenzione della propaganda: ad Auschwitz "sono state gassate soltanto le pulci". Si può reagire in più modi di fronte a questa offensiva della menzogna. Si può denunciare lo scandalo, invocare la sacralità della memoria violata. Oppure si può scegliere, come fa Valentina Pisanty in questo libro, di smontare pazientemente le pseudo-argomentazioni, le false prove e gli artifici logici e stilistici con cui gli "Eichmann di carta" diffondono le loro tesi.Pubblicato per la prima volta nel 1998, L'irritante questione delle camere a gas esce in una edizione riveduta e arricchita con un nuovo capitolo che ricostruisce i circuiti comunicativi in cui il negazionismo si è inserito, raccontando le dinamiche culturali che ha innescato dalla fine degli anni settanta a oggi, con particolare attenzione al fenomeno del negazionismo sul web.Nuova edizione ampliata

Ballando ad Auschwitz
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Glaser, Paul - Cristofori Alberto

Ballando ad Auschwitz

Bompiani, 15/01/2014

Abstract: Cresciuto in una devota famiglia cattolica nei Paesi Bassi, Paul Glaser, già adulto, scopre di avere origini ebraiche. Turbato da questa rivelazione casuale, Paul cerca di capire cosa è successo alla sua famiglia durante la Seconda guerra mondiale, il motivo di un silenzio così lungo sulla propria identità, e il motivo della misteriosa frattura fra suo padre e Rosie, zia di Paul.Rosie Glaser, ebrea non praticante, è una donna magnetica, sensuale, esuberante, astuta, innamorata del ballo che neppure quando i nazisti prendono il potere si spaventa, e anzi apre una scuola di ballo nell'attico dei suoi genitori, naturalmente illegale. Tradita dagli uomini di cui si fidava, arrestata dalle SS, finisce ad Auschwitz. Nel campo di concentramento è determinata a sopravvivere, utilizzando tutti i mezzi a sua disposizione, anche la sua passione per il ballo, anche la sua capacità seduttiva, messa a dura prova negli stenti cui è costretta. Delle milleduecento persone che sono arrivate con lei ad Auschwitz, solo otto sono sopravvissute. E tra loro c'è Rosie.Illustrato da una ricca selezione di foto, Ballando ad Auschwitz è insieme la cronaca di una indagine e di una scoperta che cambiano la vita di un uomo, Paul Glaser; e anche il ritratto di una donna straordinaria, segnata dall'amore, dal tradimento e dal coraggio."E così ebbe inizio. Dovevo ballare sulla musica del giradischi. Impiegai un istante per decidere quale disco mettere, poi Kurt alzò la mano. Cadde il silenzio e io presentai me stessa e il ballo che stavo per eseguire. Era una mazurca. Prima lenta poi veloce. Eseguii tre danze differenti e dopo mezz'ora tutto finì. Nessuno applaudì, ma mi venne data una forma intera di pane come ricompensa e mi rispedirono alla mia baracca. A letto, quella notte, raccontai a Martha e a Rachel le mie avventure e condivisi il pane che avevo tenuto nascosto sotto i vestiti."

Ciao, tu
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Masini, Beatrice - Piumini, Roberto

Ciao, tu

BUR, 15/01/2014

Abstract: Che cosa fai se un giorno, in classe, trovi un bigliettino nello zaino da parte di qualcuno che vuole farsi scoprire? Cominci a guardarti intorno per capire chi è che ti osserva e ti studia durante le ore di lezione. E fantastichi: sarà lei, sarà lui?È quello che accade a Viola e Michele. Comincia lei, e Michele sta al gioco, prima un po' freddino, poi più coinvolto. Parte una caccia all'indizio, i bigliettini si affollano, sempre più lunghi, sempre più frequenti, e cresce, impaziente, la voglia di incontrarsi.

Viva la vida!
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cacucci, Pino

Viva la vida!

Feltrinelli Editore, 16/01/2014

Abstract: Un monologo fulminante che ripercorre i patimenti della reclusione forzata di Frida Kahlo, i lucidi deliri artistici di pittrice affamata di colore, la relazione con Diego Rivera. In un Messico quanto mai reale e al tempo stesso immaginifico, Pino Cacucci mette in scena la sintesi infuocata di un'esistenza, la parabola di una grande pittrice la cui opera continua a ottenere altissimi riconoscimenti. In poche pagine c'è il Messico, c'è il risveglio dell'immaginazione, c'è la storia di una donna, c'è la rincorsa di una passione mai spenta per un uomo. L'ardente esistenza di Frida Kahlo dal vertice estremo dei suoi giorni. Un breve libro che contiene una storia immensa.

Addio, Monti
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Masneri, Michele

Addio, Monti

minimum fax, 21/01/2014

Abstract: Un escort che è anche ghost writer. Un immobiliarista che sfrutta il mito di Pasolini per gonfiare le quotazioni delle periferie romane. Un importante economista condannato a fare sempre e solo marchette. E poi ereditiere dell'Olgiata, signore di Cortina d'Ampezzo, conduttori televisivi che crollano e risorgono. Sono questi i protagonisti di un romanzo che, avendo come crocevia il rione Monti di Roma (un tempo covo di prostitute e di briganti, oggi zona in della città), racconta le vicende di un gruppo di radical chic al tempo della crisi. Tra attacchi di panico, sedute di pilates, finti loft, spritz, amori non corrisposti, e molte ansie da salto sociale. Un viaggio nell'Italia che siamo diventati, dove la vecchia arte di arrangiarsi si nasconde tra i festival letterari e lo slow food, e la patina del buon gusto dissimula a malapena gli appetiti di chi il potere lo gestisce e dei tanti che lo sognano. Una satira dei nostri tempi firmata da un esordiente il cui talento è grande quanto il coraggio di raccontare un mondo in cui tutti siamo immersi fino al collo.

Polvere
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cornwell, Patricia D.

Polvere

Mondadori, 04/02/2014

Abstract: Kay Scarpetta è finalmente tornata a casa sua a Cambridge, dopo l'ultimo difficile caso, quando riceve una telefonata dal suo storico compagno di lavoro, Pete Marino, il quale la informa che il corpo di una giovane donna è stato ritrovato sul campo da baseball del Massachusetts Institute of Technology. Ben presto si scopre che si tratta di Gail Shipman, un ingegnere informatico che ha in corso una causa milionaria contro una società di intermediazione finanziaria che l'ha mandata sul lastrico. Kay Scarpetta dubita fortemente che si tratti di una coincidenza e ha anche il timore che questo caso sia in qualche modo collegato alla sua geniale nipote, Lucy. A un primo sguardo, la causa della morte di Gail Shipman non è chiara: il suo cadavere è avvolto in un telo color avorio ed è stato composto in una posa particolare. Questo fa pensare che chi l'ha uccisa non sia un killer alle prime armi. Sul corpo vengono inoltre ritrovate tracce di polvere fluorescente rosso sangue, verde smeraldo e blu zaffiro. Tutti questi elementi collegano il fatto a una serie di omicidi a sfondo sessuale perpetrati a Washington da un serial killer soprannominato Capital Killer, di cui si sta occupando Benton Wesley, il marito di Kay. La famosa anatomopatologa e i suoi collaboratori si ritrovano ben presto di fronte a uno scenario molto più inquietante di un semplice caso di omicidi seriali, un mondo sinistro che ha a che fare con le droghe sintetiche e la nuova tecnologia dei droni, che vede coinvolti il crimine organizzato e le più alte sfere governative. Polvere è il ventunesimo caso di Kay Scarpetta, protagonista icona di un'autrice che da molti anni non smette di stupire e appassionare i lettori.

Gioco d'azzardo. Giovani e famiglie
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Croce, Mauro - Rascazzo, Francesca

Gioco d'azzardo. Giovani e famiglie

Giunti, 22/01/2014

Abstract: Il gioco d'azzardo è un modo di provare la piacevole sensazione di fare a gara con il destino, e con gli avversari. Sebbene per molte persone questa attività non sia un problema, ci sono giocatori e famiglie che, invece, nell'azzardo conoscono la dipendenza. Per i giovani a caccia di sensazioni forti, più che mai desiderosi di sfidare chiunque, a partire da se stessi, l'azzardo è attrazione affascinante. Il fascino del rischio, insieme all'illusione di vincere sono un mix potente in una società in cui emergere e osare sembrano essere regole inderogabili per riuscire, per vincere. Così, si possono trascorrere ore e ore a giocare, magari online, magari da soli, e il gioco diventa una specie di ossessione, un pensiero fisso, l'unico interesse. Sulla dipendenza e su come affrontarla il libro propone un insieme di strategie al centro delle quali c'è la promozione di una cultura della responsabilità.

Insegui la tua stella
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Hellberg, Åsa

Insegui la tua stella

Giunti, 29/01/2014

Abstract: Stavolta Sonja ha davvero lasciato tutte a bocca aperta: la sua morte improvvisa e un po' comica all'ingresso dei grandi magazzini lascia sconcertate le sue tre amiche del cuore: com'è possibile che nessuna sapesse della sua precaria salute? La sorpresa è assai più grande quando Rebecka, Susanne e Maggan scoprono di essere le eredi di una strabiliante fortuna. Ma non è finita qui... se vogliono entrarne in possesso, le tre amiche dovranno seguire passo passo alcune istruzioni che Sonja ha stilato nel testamento: Rebecka, una workaholic all'ultimo stadio, dovrà mollare il lavoro e trasferirsi a Maiorca; Susanne, splendida hostess dagli amori burrascosi, dovrà gestire un hotel a Londra; Maggan, nonna a tempo pieno, dovrà realizzare il suo sogno e scrivere un romanzo a Parigi. Mentre ciascuna fa a pugni con i suoi difetti e le sue paure, rimane ancora un interrogativo da sciogliere: cosa voleva veramente Sonja? Perché sta scombussolando radicalmente le loro abitudini? Si può cambiare vita a qualsiasi età?Una storia divertente che dà una sferzata di energia positiva. Vivamente consigliata a tutte le donne sopraffatte dalla quotidianità.