Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Risorse Catalogo
× Target di lettura Prescolare, età 0-5
× Nomi CROTTI, Evi
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2014

Trovati 1144 documenti.

Storia della poesia latina
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Canali, Luca - Pizzica Maurizio

Storia della poesia latina

Bompiani, 29/01/2014

Abstract: Questa Storia della poesia latina restituisce ai lettori moderni i poeti latini in tutta la loro vitalità e il loro fascino.Agli autori a lui cari e familiari, Canali si accosta con competenza di specialista ma anche con la trasparente fedeltà del lettore-traduttore. Il libro è così una ininterrotta conversazione che dagli arcaici e da Catullo e Lucrezio, i "sovversivi involontari", porta a Virgilio e Orazio, i "cortigiani perplessi"; da Tibullo e Properzio, gli "elegiaci malinconici", e Ovidio, l'elegiaco "imaginifico" e leggiadramente cinico, a Fedro, il favolista "per adulti" erroneamente insegnato ai ragazzini, e a Persio e Lucano, i due "ventenni contro Nerone"; da Manilio, l'astronomo e astrologo puntiglioso e allucinato, ai "grigi" Silio Italico, Valerio Flacco e Stazio, a Giovenale e Marziale, i "giullari rifiutati", ai poeti della decadenza. Una biblioteca dell'antichità che affianca autori celebri a importanti riscoperte, fedele al desiderio di salvare voci poetiche che a noi moderni continuano a parlare con immutata intensità di sentimenti e di emozioni, di pensieri e di ragioni.TESTI LATINI IN APPENDICE

La Divina Commedia. Inferno
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Alighieri, Dante - Chiavacci Leonardi, Anna Maria

La Divina Commedia. Inferno

Mondadori, 23/09/2014

Abstract: La "Commedia" curata da Anna Maria Chiavacci Leonardi per i Meridiani Mondadori si caratterizza per l'estrema leggibilità del commento; la curatrice colloca il dettato dantesco nel contesto culturale e storico in cui nacque, rifacendosi soprattutto agli esegeti antichi, contemporanei o di poco successivi all'autore. Ogni canto è provvisto di un'introduzione specifica, una sorta di affascinante invito alla lettura, mentre i nodi cruciali dell'esegesi vengono discussi in un'apposita sezione alla fine del canto. Dal punto di vista tecnico, nell'ebook i versi sono collegati alle note, poste in fondo al volume. È così possibile leggere il testo tutto di fila, senza che la successione narrativa delle terzine sia costantemente interrotta dalla presenza delle note, come accade nella versione cartacea. Iniziato con ogni probabilità nel 1306-07, l'"Inferno" è la prima delle tre cantiche che compongono la "Commedia" dantesca. In questi trentaquattro canti il poeta racconta l'inizio del suo viaggio ultraterreno, a partire dallo smarrimento nella "selva oscura", dove incontra il poeta latino Virgilio che sarà sua guida, giù giù per i diversi gironi, fino all'orrenda visione di Lucifero e quindi alla faticosa risalita "a riveder le stelle". Un itinerario nell'animo umano lungo il quale Dante incontra decine di indimenticabili personaggi (Paolo e Francesca, Farinata, il conte Ugolino, Ulisse...), alle cui tristi vicende egli sa guardare con fermo giudizio ma anche con una suprema "pietas" che è forse il maggior segno del suo profondo immedesimarsi nell'umano. Ed è proprio da questo atteggiamento di estrema modernità che deriva l'universalità dell'"Inferno" dantesco.

La lezione
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Nutting, Alissa - Iotti, Ippolito

La lezione

Einaudi, 04/02/2014

Abstract: Celeste Price ha ventisei anni, ed è bellissima. Ha un marito, un poliziotto dalla mascella squadrata e il portafoglio gonfio. Ma quel che piace a Celeste è altro. Sono i corpi acerbi dei suoi studenti a ossessionarla. Corpi di maschi, sí, ma non ancora uomini. Corpi che hanno tutto da imparare. E non potranno piú dimenticare. Una protagonista senza remore e senza rimorsi. Una storia estrema che pone domande cui soltanto il lettore può rispondere.

Ladri
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Livadiotti, Stefano

Ladri

Bompiani, 10/02/2014

Abstract: Il fisco conosce per nome e cognome tutti coloro che non pagano le tasse scavando ogni anno un buco di 180 miliardi nel bilancio dello Stato. Con i dati di cui dispone potrebbe stanarli subito, costringendoli a restituire quanto hanno rubato alla collettività. E sarebbe così in grado di abbassare la pressione fiscale sui contribuenti onesti.L'evasione è il cancro della nostra economia. Ma basta passare in rassegna le leggi che dovrebbero combatterla per capire che in Italia la lotta a un fenomeno senza uguali in altri paesi è solo una farsa.Il sistema è congegnato proprio per consentire ai contribuenti infedeli di non rischiare nulla. Perché i ladri di tasse sono anche elettori. E votano compatti come nessun'altra categoria. Perciò, sono protetti da una potentissima lobby politica. Che ha il suo zoccolo duro nel centrodestra.Livadiotti lo dimostra svelando chi ha scritto, proposto e votato quelle leggi che lasciano certezza di impunità agli evasori.Il lavorio di Berlusconi & Co. ha dato i suoi frutti: uno studio condotto in esclusiva per questo libro fa vedere come l'evasione sia sempre salita con i governi di centrodestra e scesa quando a comandare era il centrosinistra.E la lobby che ha fatto gli interessi dei contribuenti infedeli ha ottenuto il suo tornaconto. L'analisi dei flussi elettorali dal 1994 al 2008 dice che il voto degli evasori è sempre stato alla base dei successi di Berlusconi. Fino al 2013, quando i ladri di tasse sono passati armi e bagagli con Beppe Grillo.Scandalo nello scandalo, la casta della politica ha concesso un formidabile privilegio ai suoi rappresentanti in parlamento. Se un comune mortale guadagnasse quanto loro, la sua aliquota media arriverebbe al 39,4. Quella di Lor Signori è appena del 18,7 per cento.

Lo spirito del giacobinismo
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cochin, Augustin

Lo spirito del giacobinismo

Bompiani, 11/02/2014

Abstract: Come osserva Sergio Romano nella nota introduttiva, dopo la crisi delle ideologie e la sconfitta della "ragione rivoluzionaria" è oggi possibile prescindere dalle passioni di parte e riconsiderare la Rivoluzione francese con maggior distacco ed equità. È quanto aveva già fatto Augustin Cochin in questo libro scritto tra il 1904 e il 1912 che, riletto oggi, acquista rinnovato valore e importanza. Cochin spiega come sia stato possibile che la Francia del XVIII secolo si sia bruscamente allontanata dalla propria storia secolare, vedendo nella nascita dello homo ideologicus la diretta conseguenza dello sviluppo del pensiero illuminista: in nome della Libertà, la Rivoluzione preparò la soppressione delle singole libertà dei cittadini. Come non vedere nell'ideologia del giacobinismo i germi del terrorismo moderno? Leggere oggi Cochin consente di proiettare la Rivoluzione francese oltre il suo tempo per capire i meccanismi di potere che sovrintendono in ogni società la formazione del consenso, e che portano inevitabilmente un movimento liberatorio a trasformarsi in puro discorso ideologico che ignora la realtà e cerca di farle violenza.

Casa delirio
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Bonelli, Dalila

Casa delirio

Giunti, 05/02/2014

Abstract: Una mamma (da poco), una moglie (da poco), una studentessa (da troppo) racconta quello che molte donne conoscono alla perfezione: il vortice di una quotidianità piena di cose da fare e sempre complicata da tragici imprevisti. La routine andrebbe pianificata al secondo, studiata a tavolino di sera in sera, per far sì che tutto proceda come in una puntata di S.O.S. Tata. E invece? Il meccanismo si inceppa, la macchina inevitabilmente impazzisce e il tran-tran quotidiano si trasforma in terribile delirio. Che fare allora? Accasciarsi in preda alla disperazione? No. La via per la sopravvivenza è lastricata di sorrisi e alzate di spalle: se c'è un modo per resistere è quello di riderci sopra.Ecco un diario fatto per questo: rompere la spirale dell'ansia da routine fuori controllo. Con un po' di autoironia e molto buonumore.

La fragile bellezza del giorno
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Montefoschi, Giorgio

La fragile bellezza del giorno

Bompiani, 12/02/2014

Abstract: Ernesto è un sessantenne. Da poco ha perso la moglie, il grande amore della sua vita.Gli sono rimasti due figli, entrambi sposati, e due nipoti. Ernesto è un romanziere di successo. Ma ciò che gli è capitato è definitivo, inammissibile, gli ha tolto il gusto della scrittura, la voglia di raccontare gli altri, le altre vite.Segue le vicende dei figli e dei nipoti, così complicate e vorticose come tutte le esistenze di oggi, ma qualcosa di insanabile se ne sta annidato dentro di lui. Una brace. Fino a quando Ernesto conosce un'amica di sua nuora. Una donna giovane e sensuale che inaspettatamente riaccende in lui un senso delle cose che fino a quel momento si era assopito.Càpita, è in fondo solo uno dei mutamenti dello stare al mondo. Ma qui c'è qualcosa di più.C'è uno scrittore che si è impedito di scrivere, un uomo che si è impedito di amare. E l'amore torna a bussare alla porta, buttando all'aria ogni impedimento. Come gestire allora l'opposizione fra il ricordo e l'onda della vita che conosce soltanto il presente? È questa la storia che ci racconta Giorgio Montefoschi nel suo nuovo romanzo, forse il suo più intimo e universale, tutto proteso a cogliere le intermittenze del cuore, quelle che ci costringono a sfidare, ogni volta di più, il tempo."Quando, sulla spiaggia di Sabaudia, col tuo costume rosso gocciolante, uscisti dall'acqua, io ti amai immediatamente, perché nello stesso istante in cui ti vidi e ascoltai la tua voce riconobbi il nostro amore."

Dialoghi per massoni
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Lessing, Gotthold Ephraim - Herder, J. Gottfried - Neri Moreno - Bonvecchio Claudio

Dialoghi per massoni

Bompiani, 12/02/2014

Abstract: Sono qui raccolti per la prima volta l'Ernst e Falk / Dialoghi per Massoni (1778-1780) di G.E. Lessing e il Dialogo su una Società invisibile-visibile (1793) insieme ai due dialoghi intitolati Massoni (1803) di J.G. Herder, opere che (con quelle di Fichte e Goethe) costituiscono il punto più alto della riflessione massonica in ambito filosofico. Lessing e Herder, salaci fustigatori dei costumi dell'epoca, propongono al mondo una visione di suprema idealità umana, ed aderiscono alla Massoneria perché tale è la sua autentica funzione. Entrano nelle ingarbugliate, rissose ed esoteriche logge tedesche e scagliano strali beffardi e graffianti contro una nascente confusa Massoneria, che vogliono purificare ed elevare a specchio delle virtù e dei valori universali umani. Inizia Lessing con cinque dialoghi in cui un Massone e un profano si confrontano con ironia, ma anche, quando serve, con sarcasmo, in un duetto conciso e concitato, analizzando i nascosti rituali delle logge e il vero segreto del pensiero massonico. Herder segue le orme del suo maestro dopo alcuni anni, con tre dialoghi nei quali verifica criticamente il pensiero massonico lessinghiano.Se Lessing era finemente ironico, Herder, con i tre vivaci e critici personaggi dei suoi due ultimi dialoghi, non risparmia frustate a una Massoneria priva d'idealità, ponendosi come il più importante riformatore del pensiero massonico dell'epoca. Massonicamente due eretici, ma di un'eresia somma, che va oltre le contingenze sociali e storiche, e per questo poco compresi e quasi per nulla imitati, ambedue ci propongono la visione di una Massoneria purificata di ogni indebita relazione con il mondo civile, politico e religioso, una Massoneria d'élite, che si muove nella storia umana senza farsi contaminare dalle storie dell'uomo. I Dialoghi dei due Autori sono i classici di un pensiero massonico terso nella sua purezza, ossia iniziatico, che scosse, irritò ed entusiasmò i Massoni dei secoli successivi. La Massoneria da loro proposta è una Società iniziatica il cui rivoluzionario vero segreto è sconosciuto alla gran massa del pubblico e anche a molti massoni dei nostri tempi: una Massoneria che non ha misteri ma tratta di segreti, con una Luce indicibile a cui, ieri come oggi, consegna la speranza del futuro.Testo tedesco a fronteA cura di Moreno NeriSaggio introduttivo di Claudio Bonvecchio

Todo Tango
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Lao, Meri

Todo Tango

Bompiani, 18/02/2014

Abstract: È l'ultimo e più recente libro sul tango di Meri Lao; un libro documentatissimo che rivela anche l'importante e misconosciuto apporto delle donne e, spazzando via gli stereotipi, permette al lettore di addentrarsi in un rito dove gli emigranti di ieri e gli esuli di oggi si congiungono, officiato da una musica multietnica, da un canzoniere che è filosofia di vita, da una danza unica al mondo. Il libro include una preziosa antologia di 115 canzoni-tango con testo a fronte, un quadro comparativo tra il tango e il jazz, una "opiniabilia" di improvvisati autori e traduttori. Per la parte iconografica il libro si avvale di disegnatori e cartoonist sudamericani ed europei come Flavio Colin, Hermenegildo Sábat, Altan Ellekappa, Manara, Mannelli, Pazienza, Pratt, Reiser, Staino, Topor, Federica Matta, Cinzia Leone.

I vetri di Palazzo Pitti dai Medici ai Savoia
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Ciappi, Silvia

I vetri di Palazzo Pitti dai Medici ai Savoia

Giunti, 20/02/2014

Abstract: Un nuovo volume arricchisce la collana Giunti-Soprintendenza fiorentina dedicata alle collezioni di Palazzo Pitti. Stavolta viene affrontato il tema dei vetri: vasi, lumiere, applique, lanterne, bottiglie, calici, calamai di ogni forma e dimensione si sono accumulati nel tempo in quella che è stata la reggia fiorentina dei Medici, dei Lorena, dei Savoia. Molti pezzi sono andati perduti per la fragilità del materiale, ma molti ancora restano a testimoniare le variazioni del gusto e delle tecniche artigiane nel corso dei secoli.

Pet Sematary
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

King, Stephen - Brinis, Hilia

Pet Sematary

Sperling & Kupfer, 25/02/2014

Abstract: DA QUESTO ROMANZO IL GRANDE FILM ORA AL CINEMA "La morte è un mistero e la sepoltura è un segreto." Il dottor Louis Creed ha appena accettato l'incarico di direttore sanitario dell'Università del Maine, e con un certo entusiasmo: posizione di prestigio, magnifica villa di campagna dove Eileen e Gage, i suoi bambini, possono crescere tranquilli, vicini gentili e generosi in una cittadina idilliaca lontana dal caos metropolitano. Persino Winston Churchill, detto Church, il loro pigro e inseparabile gattone, sembra subito godere dei vantaggi della nuova situazione. Ben presto, però, la serena esistenza dei Creed viene sconvolta da una serie di episodi inquietanti: piccoli incidenti inspiegabili che coinvolgono i bambini, pericolosi e giganteschi camion che sfrecciano sulla superstrada proprio sotto casa Creed, incontri diabolicamente sorprendenti e, soprattutto, sogni. Sogni oscuri e terribilmente realistici che perseguitano Louis da quando ha visitato il Pet Sematary, il cimitero dove i ragazzi di Ludlow seppelliscono da sempre i loro animali domestici. Ufficialmente. Perché oltre quella radura, nascosto tra gli alberi, c'è un altro terreno di sepoltura, ben più terrificante. Un luogo carico di presagi e di richiami, spaventosi quanto irresistibili, provenienti da un altro mondo. Un luogo dove al dottor Creed toccherà una scoperta raggelante: a volte è meglio essere morti... Pet Sematary, definito dal Washington Post "folle, potente, disturbante", è un vero e proprio classico della letteratura horror, ispirato, parola di King, da un leggendario racconto popolare: La zampa di scimmia.

Il gioco di Gerald
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

King, Stephen - Dobner, Tullio

Il gioco di Gerald

Sperling & Kupfer, 24/02/2014

Abstract: In una casa isolata su un lago, Jessie si piega all'ennesima fantasia sessuale del marito Gerald, che l'ammanetta al massiccio letto in legno. Ma quando lei lo allontana umiliata con un calcio, l'uomo si affloscia inerte, stroncato da un infarto. Il tempo passa e Jessie, immobilizzata e dolorante, sembra destinata a una morte lenta, resa ancora più atroce dalla comparsa di un affamato cane randagio e da un'ombra misteriosa e irreale che fa capolino nella stanza... Claustrofobico e spiazzante, un thriller magistralmente in bilico fra realtà e allucinazione, il cui recente adattamento cinematografico diretto da Mike Flanagan ha riscosso l'apprezzamento del Re, che lo ha definito "raccapricciante, ipnotico, straordinario".

I tre cavalieri del Graal
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Mancinelli, Laura

I tre cavalieri del Graal

Einaudi, 04/03/2014

Abstract: Guidati dai saggi consigli del Mago Merlino, tre cavalieri molto diversi tra loro partono alla ricerca del Santo Graal: Galvano è attratto irresistibilmente dall'amore, Perceval tende al rigore mistico, Galaad è uomo di accese fantasie. Dopo tante avventure, si ritroveranno in un castello per raccontare le loro imprese, e offrirsi al giudizio di una sorta di tribunale che dovrà decidere chi tra loro sarà degno di diventare il "re del Graal", il regno della bontà e della giustizia. Cosí, uno dei grandi miti della cultura dell'Occidente cristiano viene rivisitato con garbo sorridente, e diventa un invito ad abbandonarsi ai piaceri della fantasia, alla seduzione degli intrecci e alle raffinate atmosfere della vita di Corte. Studiosa del mondo medievale, Laura Mancinelli si è ispirata alle leggende cavalleresche per reinventarle liberamente in un racconto destinato ai lettori di tutte le età.

Le vite di Monsù Desiderio
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Garavini, Fausta

Le vite di Monsù Desiderio

Bompiani, 26/02/2014

Abstract: Il mistero circonda François de Nomé, detto Monsù Desiderio, uno straordinario pittore del Seicento. Ben poco si sa di lui: nato a Metz, in Lorena, visse in Italia, tra Roma e Napoli. Dipinse architetture fantastiche squassate da silenziosi cataclismi, abitate da statue spettrali che sembrano muoversi come figure viventi. Scenari da incubo, sogni pietrificati, il gran teatro della morte e della notte. Su questi quadri densi di ambigue valenze Fausta Garavini costruisce il romanzo di Monsù Desiderio, disegnandone una possibile biografia. La difficile infanzia lorenese, poi l'adolescenza a Roma, dove impara la pittura, incrocia gli artisti del momento e partecipa alla variopinta e tumultuosa vita della città: conosce la corruzione della corte papale, il sesso, i bassifondi, le feste, i soprusi contro gli ebrei, le prediche infuocate dei frati contro le forze demoniache, ma orecchia anche i segreti che filtrano dai circoli ermetici in cui si riuniscono i seguaci di Bruno e Campanella. In questo clima eterogeneo e straniante s'insinua in lui la fascinazione per le antiche rovine, simbolo di una sofferta inclinazione a registrare i crolli interiori, il senso della vanità del tutto. Ventenne, si sposta a Napoli e altre esperienze lo segnano: l'amore per Isabella, l'incontro con lo scienziato, astrologo e "mago" Giambattista Della Porta, la miseria del popolo, le crudeltà del governo spagnolo.Ed ecco che i suoi quadri si caricano di celata rivolta, e l'elemento magico diventa forza visionaria, deformazione della realtà, capacità di dipingere non quello che si vede, ma quello che si intravede: il futuro di distruzione verso cui ogni cosa corre inesorabilmente. Non riuscirà a trovar pace il suo spirito inquieto. Il nuovo libro di Fausta Garavini racconta un secolo controverso, traboccante di violenza e di bellezza, percorso dai tormenti della fede e dai fermenti della nuova scienza. Umori e colori che ci vengono restituiti da una scrittura elegante, coinvolgente come il ricamo di uno splendido arazzo.

Rane, cavalli e altri adolescenti
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

D'Amico, Margherita

Rane, cavalli e altri adolescenti

Bompiani, 26/02/2014

Abstract: Per la prima volta raccolti in un unico volume sei storie di Margherita d'Amico che hanno come filo conduttore l'adolescenza.Sei storie con altrettanti protagonisti, molto diversi fra loro, compongono un vivido affresco sull'età del cambiamento.Un ragazzo che decide di affrontare il tragico fantasma che ha posto fine alla sua infanzia, un allievo fantino alle prese con la prima chance, una giovane spogliarellista dall'enigmatico tatuaggio, una nuotatrice alle prese con l'inevitabile cambiamento dentro e fuori la piscina, la vacanza di due sorelle animaliste in erba e la fuga a cavallo di Zara, che da una certa giornata d'estate si rifiuta di parlare. Riflesso nei loro occhi e senza mediazioni il mondo degli adulti, all'inutile inseguimento di una libertà perduta.

Le stelle non sono lontane
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Morvillo, Candida

Le stelle non sono lontane

Bompiani, 26/02/2014

Abstract: A 25 anni, Astrid è la stella del pomeriggio Tv e la fidanzata di Giangi di Settembrini, un giovane aristocratico, noto alle cronache rosa come campione di eleganza e playboy, ma che la sera si addormenta sul divano senza neanche guardarla.Arrivare a condurre lo show del sabato sera sarebbe per Astrid la svolta di un'intera carriera, il riscatto sociale di una vita, ma altre conduttrici, altrettanto agguerrite, le contendono lo stesso programma e i favori dello stesso potente: il presidente Cesare Gallia, capriccioso padrone della casta al governo. L'arrivo di una misteriosa busta verde sgretolerà in un attimo le speranze di Astrid, costringendola ad affrontare i suoi segreti e le sue paure.In un'unica, decisiva, settimana, scandita dall'attesa per la festa di compleanno del presidente e dall'attesa per la presentazione dei palinsesti, si intrecciano i destini di questi e altri personaggi e si dipana un romanzo corale, popolato di politici nevrotici, principesse sull'orlo di una crisi di nervi, escort mascherate da sante, minorenni disinvolte, faccendieri di ogni risma, insospettabili cripto gay. Per tutti, il passato riemergerà a presentare il conto e, presto, tutti si ritroveranno a rischio di perdere tutto.Candida Morvillo – al suo primo romanzo – racconta un'Italia abbagliata e inquieta, paese delle meraviglie e patria di compromessi.Lo fa con precisione e ironia e con compassione, creando personaggi vividi, umanissimi mostri di un'epoca che è la nostra e che non è detto che sia senza speranza.

Il profumo della rosa di mezzanotte
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Riley, Lucinda

Il profumo della rosa di mezzanotte

Giunti, 26/02/2014

Abstract: India, Darjeeling. È il centesimo compleanno di Anahita Chavan. Nonostante la sua famiglia si stia riunendo per festeggiarla, lei è avvolta da una nuvola di tristezza. Non c'è giorno che non pensi a suo figlio, che tutti credono morto da bambino. Ma il suo istinto sottile le dice che non è così: Anahita sa in qualche modo che è ancora vivo. Per questo consegna al nipote Ari un manoscritto dove ha annotato la storia della sua vita, nella speranza che il giovane possa scoprire quanto è davvero accaduto. Inghilterra, Dartmoor. La bella e famosa attrice americana Rebecca Bradley si trova ad Astbury Hall, l'antico castello scelto come set del suo nuovo film. Lord Astbury, schivo proprietario del maniero, si mostra fin troppo gentile nei suoi confronti e insiste sulla somiglianza tra Rebecca e sua nonna...Sarà il viaggio di Ari in Inghilterra e l'incontro con Rebecca a gettare nuova luce sul periodo inglese di Anahita durante la Prima guerra mondiale e sull'amore tormentato tra lei e Donald, erede di Astbury Hall. Un viaggio alla scoperta delle proprie radici che gli darà modo di comprendere molto di sé e di svelare i segreti rimasti sepolti per intere generazioni.Avvolgente, serrato, magico, Il profumo della rosa di mezzanotte raggiunge il massimo dell'incanto e dell'emozione.

Le piccole bugie del cuore
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Townley, Gemma

Le piccole bugie del cuore

Giunti, 05/03/2014

Abstract: In fondo cos'è una piccola bugia innocente? Se può aprirti qualche porta senza recare danno a nessuno, è solo un peccato veniale... È questo che pensa Natalie, trentenne di provincia appena sbarcata a Londra. Ma la vita nella grande metropoli non è così sfavillante, soprattutto quando fai la commessa e vivi sola. Come se non bastasse, il telefono continua a squillare e la cassetta delle lettere è colma di buste colorate e invitanti: peccato che non siano destinate a lei ma a Cressida, la precedente inquilina, che a quanto pare aveva una vita sociale molto glamour. La tentazione si fa irresistibile quando Natalie nota su una busta l'indirizzo di uno dei club più esclusivi di Londra. Di lì ad aprirla e presentarsi a una festa nei panni di Cressida il passo è molto breve... Personaggi impacciati e sentimentali, situazioni tragicomiche e terribilmente romantiche: Gemma Townley colpisce ancora! Titolo originale: "Little White Lies" (2005)

Il Piccolo Principe #15 - Il Pianeta degli Okridiani
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

AA.VV

Il Piccolo Principe #15 - Il Pianeta degli Okridiani

Bompiani, 12/03/2014

Abstract: Un asteroide minaccia di distruggere il pianeta degli Okridiani. Solo il re, un mago chiamato "Okriono", può evitare la catastrofe. Purtroppo è scomparso!Sua moglie Okrilia è distrutta. Il Piccolo Principe e Volpe tentano di ridarle un po' di speranza. Okrilia per salvare il suo popolo è pronta proprio a tutto. Anche al peggio...

Margò
0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Gatti Bardelli, Antonella

Margò

Bompiani, 12/03/2014

Abstract: Roberta e la figlia Margò hanno attraversato insieme i passaggi più difficili di una vita piena di tornanti: dopo la separazione della donna dal marito, la ragazza conosce la dipendenza e un uomo sbagliato. Proprio quando l'orrore sembra alle spalle, una notte, una dose di troppo, e Roberta si trova ad affrontare il dolore più grande per una madre.Margò è il romanzo dell'amore di una donna che cerca di conoscere sua figlia, che lotta per salvarla e continua la battaglia anche quando sembrerebbe non avere più importanza. Invece Roberta non si arrende, si ancora alla sua forza, spaventata da incubi e visioni, incontra altre madri che hanno vissuto lo stesso dolore e nelle loro storie scopre il vuoto che stava distruggendo la figlia, e comprende la sua scelta estrema. Un viaggio in Kenya segnerà l'inizio di una nuova vita per Roberta, quando una coincidenza apparentemente inspiegabile colmerà la distanza con la figlia, e unirà finalmente le due donne di un amore assoluto."Scelgo di vivere ogni giorno tenendoti sempre accanto, perché ci sono tante Margò là fuori che hanno bisogno della mia testimonianza, tante madri che hanno bisogno delle mie parole e del mio conforto."