Tutta mio padre
0 0
Risorsa locale

Matteucci, Rosa

Tutta mio padre

Abstract: "Qui non c'è più nessuno." È solo l'inizio di un picaresco e straziante viaggio al termine della notte, a ritroso in un tempo spento e bruciante, alla ricerca dell'impossibile riscatto di una figura paterna speculare e complementare a quella dell'io narrante, che mette in scena con coraggio assoluto il gran teatro di splendori e miserie in una decadenza familiare. È un'Odisseada vertigine nell'Italia in bianco e nero del secolo scorso, smitizzata da una prosa feroce e appassionata, colta e barocca eppur versata alle più impensate contaminazioni fino a farsistile inconfondibile. Qui Ulisse è un uomo che ha tentato così tante vite da non viverne davvero neppure una, la sua; eppure sa che un giorno la figlia lo renderà davvero un eroe, quale nellarealtà mai era stato, nelle pagine di un romanzo destinato arestare, dove il riso più sfrenato suona dal profondo degli abissidella commozione. "Il sacco con le spoglie di mio padrelo caricherò sulle spalle e lo porterò via. Piccola e ostinata comeuna formica che trasporti la carcassa di un cervo volante.Lo custodirò con cura, mi accaparrerò i suoi resti e la sua memoria."


Titolo e contributi: Tutta mio padre

Pubblicazione: Bompiani, 11/01/2012

EAN: 9788845269592

Data:11-01-2012

Nota:
  • Lingua: italiano
  • Formato: PDF/EPUB con DRM Adobe

Nomi:

Dati generali (100)
  • Tipo di data: data di dettaglio
  • Data di pubblicazione: 11-01-2012

"Qui non c'è più nessuno." È solo l'inizio di un picaresco e straziante viaggio al termine della notte, a ritroso in un tempo spento e bruciante, alla ricerca dell'impossibile riscatto di una figura paterna speculare e complementare a quella dell'io narrante, che mette in scena con coraggio assoluto il gran teatro di splendori e miserie in una decadenza familiare. È un'Odisseada vertigine nell'Italia in bianco e nero del secolo scorso, smitizzata da una prosa feroce e appassionata, colta e barocca eppur versata alle più impensate contaminazioni fino a farsistile inconfondibile. Qui Ulisse è un uomo che ha tentato così tante vite da non viverne davvero neppure una, la sua; eppure sa che un giorno la figlia lo renderà davvero un eroe, quale nellarealtà mai era stato, nelle pagine di un romanzo destinato arestare, dove il riso più sfrenato suona dal profondo degli abissidella commozione. "Il sacco con le spoglie di mio padrelo caricherò sulle spalle e lo porterò via. Piccola e ostinata comeuna formica che trasporti la carcassa di un cervo volante.Lo custodirò con cura, mi accaparrerò i suoi resti e la sua memoria."

Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.