Cinder. Cronache lunari
0 1
Risorsa locale

Meyer, Marissa

Cinder. Cronache lunari

Abstract: Cinder è abituata alle occhiate sprezzanti che la sua matrigna e la gente riservano ai cyborg come lei, e non importa quanto sia brava come meccanico al mercato settimanale di Nuova Pechino o quanto cerchi di adeguarsi alle regole. Proprio per questo lo sguardo attento del Principe Kai, il primo sguardo gentile e senza accuse, la getta nello sconcerto. Può un cyborg innamorarsi di un principe? E se Kai sapesse cosa Cinder è veramente, le dedicherebbe ancora tante attenzioni? Il destino dei due si intreccerà fin troppo presto con i piani della splendida e malvagia Regina della Luna, in una corsa per salvare il mondo dall'orribile epidemia che lo devasta. Cinder, Cenerentola del futuro, sarà combattuta tra il desiderio per una storia impossibile e la necessità di conquistare una vita migliore. Fino a un'inevitabile quanto dolorosa resa dei conti con il proprio oscuro passato. Un esordio folgorante in cui la fantascienza incontra la favola dando alla luce un mondo visionario e di affascinante complessità.


Titolo e contributi: Cinder. Cronache lunari

Pubblicazione: Mondadori, 13/03/2012

EAN: 9788804616788

Data:13-03-2012

Nota:
  • Lingua: italiano
  • Formato: EPUB con DRM Adobe

Nomi:

Dati generali (100)
  • Tipo di data: data di dettaglio
  • Data di pubblicazione: 13-03-2012

Cinder è abituata alle occhiate sprezzanti che la sua matrigna e la gente riservano ai cyborg come lei, e non importa quanto sia brava come meccanico al mercato settimanale di Nuova Pechino o quanto cerchi di adeguarsi alle regole. Proprio per questo lo sguardo attento del Principe Kai, il primo sguardo gentile e senza accuse, la getta nello sconcerto. Può un cyborg innamorarsi di un principe? E se Kai sapesse cosa Cinder è veramente, le dedicherebbe ancora tante attenzioni? Il destino dei due si intreccerà fin troppo presto con i piani della splendida e malvagia Regina della Luna, in una corsa per salvare il mondo dall'orribile epidemia che lo devasta. Cinder, Cenerentola del futuro, sarà combattuta tra il desiderio per una storia impossibile e la necessità di conquistare una vita migliore. Fino a un'inevitabile quanto dolorosa resa dei conti con il proprio oscuro passato. Un esordio folgorante in cui la fantascienza incontra la favola dando alla luce un mondo visionario e di affascinante complessità.

Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Recensione della Redazione BBRagazzi

La fiaba di Cenerentola, ambientata in un futuro lontanissimo.
Cinder vive con la matrigna Adri e le sue due sorellastre nel Commonwealt Orientale.
Fa il meccanico al mercato di Nuova Pechino, ripara androidi e cyborg ed è la migliore nel suo campo, anche lei è un cyborg, ha una mano e un piede meccanici e un’ interfaccia elettronica attraverso la quale guarda il mondo e gli uomini.
Vive in una società in cui gli uomini considerano quelli come lei esseri inferiori, per questo indossa un lungo paio di guanti per coprire la sua mano meccanica. Del suo passato non ricorda nulla, sa solo che è stata adottata da Lihn Garan molti anni prima, e adesso che lui è morto la sua tutela è passata alla moglie Adri, che la disprezza, perché è un cyborg e perché si sente costretta ad occuparsi di lei.

Un giorno, al mercato, arriva il principe Kai, il futuro imperatore, alla ricerca di Lihn Cinder, il meccanico, perché un androide al quale è molto affezionato ha un guasto che nessuno a palazzo riesce a riparare.
Il principe Kai è molto diverso da come lei si immaginava: è simpatico, gentile e… normale, Cinder sa che, al di là delle apparenze, lui é completamente al di fuori della sua portata, sa che è meglio mantenere le distanze, finire il lavoro, dimostrarsi professionale, eppure non è così semplice ignorare l’attrazione che fin da subito scatta tra loro.

“Vieni al ballo con me (…)
-Ascoltami- disse lei. – Mi dispiace. Mi dispiace veramente. Ma non posso venire al ballo con te. Devi fidarti di me.
Lui abbassò lo sguardo sulla mano guantata aperta sul petto. Cinder indietreggiò, incrociando le braccia.
-Perché ? Perché non ci vuoi venire con me?
Lei sbuffò.- Non è che non ci voglia andare con te, è che non andrò affatto.
-Quindi ci vuoi venire con me.
Cinder fece spallucce. – Non ha importanza. Perché non posso.
-Ma io ho bisogno di te.”

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.