La trappola dei ricordi
0 0
Risorsa locale

Pagano, Aldo

La trappola dei ricordi

Abstract: Un dubbio incagliato nella memoria può portarti alla verità. Quando il pubblico ministero Emma Bonsanti scende dal treno proveniente da Milano alla stazione di Bari, non immagina certo di doversi occupare dell'indagine sulla morte di Roberto Carulli, noto giornalista, e suo amante segreto. Un cadavere a torre Quetta, con le braccia distese sulla battigia, ecco cos'è ora Roberto per Emma. Sulla spiaggia, non riconosce subito il corpo, finché i suoi occhi accarezzano i lineamenti familiari ed è costretta a dare un nome alla cosa. Roberto. Ma Emma adesso può solo contrarre le mascelle e stringere i pugni in tasca, trattenendo le emozioni, perché nessuno deve sapere che lei e Roberto erano tornati a frequentarsi, ad amarsi forse... Si erano ritrovati dopo quegli anni al liceo, in cui, seppur fidanzati, erano divisi da opposte opinioni politiche. Nessuno deve sapere, perché Emma vuole restare a capo delle indagini. Dovrà ripercorrere le ultime ore di vita di Roberto e frugare nel suo passato, scavando nella memoria per recuperare le parole della loro ultima telefonata. Nel fango di una rete di rapporti tra mafiosi, politici e imprenditori corrotti sarà costretta a ridisegnare i suoi ricordi, perdere e ritrovare, questa volta per sempre, il volto di un uomo che credeva di conoscere.


Titolo e contributi: La trappola dei ricordi

Pubblicazione: Piemme, 30/04/2019

Data:30-04-2019

Nota:
  • Lingua: italiano
  • Formato: EPUB con DRM Adobe

Nomi:

Soggetti:

Dati generali (100)
  • Tipo di data: data di dettaglio
  • Data di pubblicazione: 30-04-2019

Un dubbio incagliato nella memoria può portarti alla verità. Quando il pubblico ministero Emma Bonsanti scende dal treno proveniente da Milano alla stazione di Bari, non immagina certo di doversi occupare dell'indagine sulla morte di Roberto Carulli, noto giornalista, e suo amante segreto. Un cadavere a torre Quetta, con le braccia distese sulla battigia, ecco cos'è ora Roberto per Emma. Sulla spiaggia, non riconosce subito il corpo, finché i suoi occhi accarezzano i lineamenti familiari ed è costretta a dare un nome alla cosa. Roberto. Ma Emma adesso può solo contrarre le mascelle e stringere i pugni in tasca, trattenendo le emozioni, perché nessuno deve sapere che lei e Roberto erano tornati a frequentarsi, ad amarsi forse... Si erano ritrovati dopo quegli anni al liceo, in cui, seppur fidanzati, erano divisi da opposte opinioni politiche. Nessuno deve sapere, perché Emma vuole restare a capo delle indagini. Dovrà ripercorrere le ultime ore di vita di Roberto e frugare nel suo passato, scavando nella memoria per recuperare le parole della loro ultima telefonata. Nel fango di una rete di rapporti tra mafiosi, politici e imprenditori corrotti sarà costretta a ridisegnare i suoi ricordi, perdere e ritrovare, questa volta per sempre, il volto di un uomo che credeva di conoscere.

Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.