02.02.2020
0 1
Materiale linguistico moderno

RIZZO, Sergio

02.02.2020

Abstract: 2 febbraio 2020. È tutto pronto, il grafico incisore che ha avuto dal ministro dell'Economia l'incarico di disegnare la Lira Nuova ha finito, il punto di verde è perfetto. Banconote e monete verranno messe in circolazione a partire dalla mezzanotte. In ossequio al credo nazionale sono stati abbandonati i poeti, gli artisti e gli scienziati: al loro posto le immagini degli eroi popolari e i martiri del governo sovranista. Il governo è in carica da un anno e mezzo, e ormai la maggioranza è costituita da un partito unico, il Psi - Partito sovranista italiano. Per tener fede alle promesse elettorali il Psi ha fatto saltare i conti pubblici. Così non c'è altro da fare che andare fino in fondo: mettere in atto il piano B, uscire dall'euro. Intanto la speculazione internazionale è già preparata e le corazzate finanziarie sono pronte ad affossare l'Italia. E fra chi scommette contro il Paese c'è anche un politico importante, che ha un ruolo di rilievo nell'operazione Morris, com'è stata battezzata in codice. La mattina del 3 febbraio, la nuova valuta crolla in poche ore mentre le Borse vanno a picco. Le banche hanno bloccato i bancomat, la fuga di capitali è immediata e imponente. L'inflazione comincia a galoppare. I tassi d'interesse esplodono, le imprese indebitate dichiarano bancarotta, i mutui vanno alle stelle. Il potere d'acquisto dei salari è divorato dall'impennata dei prezzi, la disoccupazione tocca livelli astronomici, la povertà dilaga. Il paese è in ginocchio. L'Italia sembra uscita da un'altra guerra mondiale. L'unica soluzione è emanare un decreto per vendere i monumenti agli stranieri. I cinesi offrono 100 miliardi di euro per il Colosseo e i russi si prendono Pompei in cambio merce: le forniture di gas naturale all'Italia per 25 anni. Non basterà. Ma neppure si potrà tornare indietro. Il racconto di un'Europa in cui non esistono più scenari impossibili.


Titolo e contributi: 02.02.2020 : la notte che uscimmo dall'euro / Sergio Rizzo

Pubblicazione: Torino : Feltrinelli, 2018

Descrizione fisica: 122 p. ; 23 cm

Serie: Serie bianca

ISBN: 9788807173516

Data:2018

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Altri titoli:
  • Due febbraio duemilaventi

Nomi: (Attore)

Classi: 853 LETTERATURA. Letteratura italiana. Narrativa (14) ROMANZI DI FANTASCIENZA

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2018
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: fiction

Sono presenti 14 copie, di cui 14 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Cesano Maderno 853 RIZ C-70737 In prestito 18/12/2018
Bovisio N RIZ DUE B-39160 In prestito 27/12/2018
Giussano 853 RIZ 1090-66322 In prestito
Seveso 853 RIZ 1000-61651 In prestito
Desio N RIZ DUE D-117583 In prestito 02/01/2019
Monza Civica F RIZ ZER MZ1-382662 In prestito 19/12/2018
Barlassina 853 RIZ 1001-44274 In prestito
Lentate 853 RIZ 1014-50347 In prestito
Limbiate 853 RIZ LI-82542 In prestito 09/01/2019
Varedo N RIZ DUE V-42329 In prestito 08/01/2019
Nova Milanese N RIZ DUE N-41764 In prestito 04/01/2019
Seregno 853 RIZ 1030-151265 In prestito 12/12/2018
Seregno 853 RIZ 1030-151526 In prestito 07/01/2019
Lissone RIZ DUE LS1-141988 In prestito 02/01/2019
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Un libro catastrofico.
Nel senso che descrive la catastrofe che sarebbe uscire dall'euro o almeno questa è l'opinione dell'autore.
Un instant book, dove tanti o forse quasi tutti i personaggi sono riconoscibili in questo 2018.
Libro molto scorrevole, dalle dimensioni ridotte che si consuma in poche ore.
Scritto molto bene, cercando di dare profondità alle eventi ipotetici che sussiguirebbero.
Descrive anche molto bene i meccanismi che regolano i rapporti fra le diverse istituzioni repubblicane.
Mio voto 7/10.
Consigliato a tutti, soprattutto a chi non vuol vedere cosa ci aspetterebbe.

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.