Italicus
0 0
Libri Moderni

Italicus

Abstract: Troppe cose ancora rimaste in sospeso: enigmi, fatti negati, nessun colpevole. Un testimone mai ascoltato conferma che il gruppo neofascista toscano guidato da Mario Tufi e Augusto Cauchi - finanziato da Licio Gelii - partecipò all'attentato al treno Italicus (12 morti, 80 feriti). Dai documenti emerge come da Piazza Fontana in poi le organizzazioni neofasciste abbiano operato nell'ambito di un'unica strategia eversiva, sostenuta da forze politiche ed economiche tese a imporre una svolta autoritaria anche attraverso un'insurrezione armata. Nel 1974 furono previsti e attuati 4 gravissimi attentati: Silvi Marina e Vaiano (per fortuna falliti), Brescia, l'Italicus. Stragi realizzate e rivendicate da gruppi apparentemente distinti tra loro, ma in realtà riconducibili a un'unica organizzazione: la struttura clandestina di Ordine Nuovo, appoggiata dai servizi segreti militari italiani e statunitensi. Con un intervento di Giovanni Tamburino.


Titolo e contributi: Italicus : 1974, l'anno delle quattro stragi / a cura di Paolo Bolognesi e Roberto Scardova ; prefazione di Claudio Nunziata ; con un intervento di Giovanni Tamburino

Nuova ed.

Pubblicazione: Roma : Castelvecchi, 2017

Descrizione fisica: 422 p. ; 21 cm

Serie: Stato d'eccezione

ISBN: 9788869448195

Data:2017

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Curatore [Editor]) (Autore dell'introduzione, ecc.) (Curatore [Editor]) (Autore)

Soggetti:

Classi: 364.1 SCIENZE SOCIALI. Problemi sociali e assistenza sociale. Criminologia. Reati penali

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2017
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: saggi

Sono presenti 1 copie, di cui 1 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Monza Civica 364.1 ITA MZ1-399092 In prestito 07/10/2022
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.