Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Ultimo avvertimento - James Patterson

Confuso, assolutamente poco credibile, con troppi personaggi "riempitivi" che nulla hanno a che fare con quella che dovrebbe essere la trama. Suspence tirata e stiracchiata, con un finale ridotto a una pagina, estratto come un coniglio dal cilindro.
Ovviamente è il mio parere, fondato esclusivamente sul mio gusto personale.

Il metodo del dottor Fonseca - Andrea Vitali

Vero che le storie non devono essere totalmente aderenti alla realtà, ma con questa l'autore si è preso un po' troppe libertà e avrebbe fatto meglio a scrivere un fantasy.
La storia si svolge in un luogo dove si trova una clinica che, per oscure spiegazioni, si trova in una situazione di extraterritorialità, e già questo è poco credibile.
Poi c'è la morte del primario, di un aiuto e di un certo numero di pazienti che sono tenute nascoste, e questo è ancor più poco credibile.
Infine la soluzione del "giallo" arriva dalla telepatia. Ma dai!
La lettura è consigliata a chi non ha niente altro da leggere, nemmeno gli ingredienti del detersivo (per lavatrice o lavastoviglie, è indifferente).

La ragazza del KGB - Jennie Rooney

Bella intuizione, raccontata anche "quasi" bene, con troppe introspezioni psicologiche che un po' confondono e un po' (mooolto) rallenta il ritmo che dovrebbe avere una storia del genere.
Finale aperto (muore? confessa? verrà riabilitata?), non nel senso di aprirsi a diverse possibilità ma, a mio avviso, in quello di "cavarsela a buon mercato".
Non smettevo di leggere perché ero curioso di sapere come sarebbe finita la storia. Bè, non finisce.

Oro sporco - Karin Slaughter, Lee Child

Non è un romanzo, ma una "storiella" di poche pagine (ad aumentarne il numero concorre l'inizio di un romanzo del quale è però pubblicato solo il primo capitolo).
Due autori che leggo con piacere che, insieme, fanno un pasticcio incomprensibile per una storia che ha davvero poco di credibile.

La spia corre sul campo - John le Carré

Scritto quando l'autore è vecchio e da molti anni fuori dal giro, e si capisce.
Epilogo di una banalità che non puoi credere essere quella che immagini subito e che invece si rivela tale, inutilmente procrastinata per qualche centinaio di pagine, che si continuano a leggere pensando che "non può essere così".
Purtroppo lo è...

1Q84 / Murakami Haruki ; traduzione dal giapponese di Giorgio Amitrano

Come se fosse un evento quotidiano, la storia racconta di un poco credibile "tempo/mondo parallelo", con eccessiva abbondanza di particolari (c'è una descrizione di due pagine del contenuto di un frigorifero, giusto per dirne una) e spesso con ripetizioni noiose (ad esempio l'amante di Tengo che gli accarezza i testicoli).
In conclusione, molto sopravvalutato. Molto.
Ovviamente il mio è un parere.

L'enigma della camera 622 - Joël Dicker

Il libro sembra un feuilleton, un romanzo d’appendice ottocentesco ricco (troppo) di intrecci, non credibili colpi di scena e personaggi inesistenti in quanto impersonati da un soggetto mascherato, le cui maschere sono di una perfezione tale che per quindici anni riesce a ingannare non solo i colleghi ma anche l’amante.
La vicenda è tanto complessa da non consentire di individuare il colpevole, impresa nella quale non è riuscito nemmeno l’autore, costretto alla fine ad addossare la colpa non a un personaggio insospettabile, ma a un figurante che agisce per salvare il suo protetto, che a sua volta accetta il carcere per non far perdere l’onore al vero colpevole.
Un romanzo inutilmente lungo, inutilmente complesso. Inutile.

Il bicchiere della staffa - Dominique Manotti

Lettura interrotta dopo cinquanta pagine.
Mi sembra che la storia non inizi mai.
La narrazione è piuttosto "personale", a volte in forma impersonale, a volte in prima persona.
Può darsi che proseguendo migliori, ma perché rischiare? Ci sono ancora così tanti libri da leggere...

Il cardo e la croce - Paolo Gulisano

A volte la narrazione è confusa, con riferimenti a fatti introdotti successivamente.
Si capisce che non è opera di uno storico.
Ci sarebbe qualcosa da ridire anche sulla grammatica.
Sicuramente sull'argomento si trova di meglio.

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate