Stefania Casagrande

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

La grande fuga - Ulf Stark

Recensione della redazione BBRagazzi
Com'è brutto vedere una persona anziana, tipo un nonno, a cui vuoi bene , molto bene, diventare sempre più triste e arrabbiato perchè non può realizzare un ultimo sogno. Il piccolo Gottfrid, ragazzino intraprendente, riesce ad organizzare nei minimi particolari una fuga con il nonno, destinazione, la sua vecchia casa al mare dove sono custoditi tutti i ricordi della nonna.
Un viaggio emozionante a bordo di un vaporetto e le tenere cure e attenzioni di un bambino nei confronti di un vecchio burbero dal cuore buono. Un racconto dove le bugie qualche volta servono per fare del bene.
"Nonno, vero che a volte dire le bugie può servire?" - "Sì" rispose dopo un po'. "A volte dire le bugie è l'unico modo per essere davvero sinceri. Mica male come frase, boia di un diavolo!"

La febbre zombie - Kristina Ohlsson

Recensione della redazione BBRagazzi
Un'estate calda, un'estate come tante altre nel paese di Eldsala, dove le giornate passano lente aspettando il rinfrescarsi della sera. Anche per Herbert l'estate è iniziata così, ma non pensava che quelle notti afose si potessero trasformare in notti di paura. Eldsala infestata dalla febbre zombie.
"...Forse la febbre zombie non era causata dalle vespe , ma da tutt'altro. Gli venne in mente un'altra cosa che voleva sapere. "Perchè perdono le unghie?" chiese. - "Perchè si nutrono troppo poco" rispose Alexander. "Ma le unghie poi ricrescono non appena riescono a procurarsi... il cibo". - "Cibo?" ripetè. - "Che cosa mangiano?" - Alexander fece una smorfia. "Sangue" rispose.

La cassapanca dei libri selvatici - Matteo De Benedittis

Recensione della redazione BBRagazzi
...Tornò con lo sguardo sulla riga con cui iniziava il capitolo, ma continuava a lanciare occhiate a Pennie. Alla fine si concentrò nuovamente sul libro, e c'era scritto: "Ti piace leggermi?" - Tom rilesse quelle tre parole alcune volte: il libro gli stava chiedendo se era sodisfatto della lettura? Proseguì e c'era scritto: "Vedo che stai perdendo il filo del racconto. Forse non sono sufficientemente avventuroso per i tuoi gusti?" - Tom rilesse ancora: era sicuro che quelle parole prima non ci fossero. "Pennie, guarda cosa c'è scritto qua..." "Pennie il libro mi sta parlando..." - "Sì" disse Pennie, "anche a me i libri parlano, e li trovo più interessanti delle mie compagne". - "No, no, intendo dire che mi sta parlando davvero".
Pennie rise. "E gli hai già chiesto come si chiama?" - E fu in quel momento che risuonò una voce profonda come una miniera d'oro e buona come un lupo: "Potete chiamarmi Buck".
...se leggerai questa storia affascinante e magica scoprirari che: "Se un libro scritto con l'inchiostro selvatico non viene letto per tanto tempo, l'inchiostro sbiadisce e il libro non si risveglia più dal letargo"

Le belve - Manlio Castagna, Guido Sgardoli

Recensione della redazione BBRagazzi
...Ratti.Ancora. Una matassa di topi dal pelo impiastricciato di sangue stava pasteggiando con le spoglie di Rachele. La stavano divorando, scavandone la carcassa con insaziabile voracità. Alzarono su Giulia i lori occhi rossi e cattivi, per nulla intimoriti. Giulia tremava, le pareva che tutto ciò che aveva intorno avesse perso consistenza. Dal moncherino che Rachele aveva al posto del naso sbucò la coda serpeggiante di un piccolo ospite. Poi, all'improvviso, quella bocca fatta di denti sporchi di sangue si spalancò, un buco nero gorgogliante. "VATTENE!" che non aveva nulla di quella di Rachele. "ANDATEVENE VIA!" Olmo e le ragazze cominciarono a correre, senza voltarsi indietro , fin quando sbatterono contro un muro. Un vicolo cieco. Il telefono si era definitivamente spento. Erano al buio.
Se ti piace la tensione mista ad orrore allora questo è il libro che fa per te. Ricordati però che lo dovrai leggere solo a stomaco vuoto!

Piccola volpe - Edward Van de Vendel, Marije Tolman

Recensione della redazione BBRagazzi
Piccola Volpe ha una curiosità infinita. Ama la natura, gli animali, ama corre a perdifiato ma .... oooopsss una caduta inaspettata e precipita nel vuoto . La Piccola Volpe perde i sensi e inizia a sognare. Un sogno che sembra un viaggio nei ricordi e rivede la sua tana, la sua mamma,sente l'odore del papà e i giochi che faceva con lui. Ma come tutte le belle cose anche i sogni finiscono e si ritorna alla realtà. Un racconto dolce e commovente da leggere fianco a fianco col proprio bambino

Il cielo non ha muri - Agustín Fernández Paz

Recensione della redazione BBRagazzi
Un bellissimo racconto di amicizia tra due bambini, che con semplicità vivono serenamente la loro vita gustando il piacere dello stare insieme, di emozionarsi insieme. Fino a quando la stupidità dell'uomo , con i suoi pregiudizi ed egoismi, distrugge tutto questo portando separazione e odio, costruendo un muro che divide la città in due. Ma non sarà sufficiente un muro per annientare un sentimento forte come l'amicizia. Il cielo non lo puoi chiudere dietro un muro, sarà proprio il cielo il legame tra i due bambini

Quindici giorni senza testa / Dave Cousins ; traduzione di Giulia Guasco

Recensione della redazione BBRagazzi
Un padre sparito, una madre alcolizzata e violenta e i soldi che mancano. Laurence ha 15 anni un fratellino di 6 e una forza enorme per affrontare la sua situazione familiare. Laurence ha voglia di una vita normale, di rimettere le cose a posto e smetterla di nascondersi per non finire nelle grinfie dei servizi sociali. Laurence deve inventarsi qualcosa per gestire questa situazione e l’occasione arriva tramite un quiz radiofonico: tutte le sere il ragazzo telefona, risponde e passa il turno. Lo scopo del gioco è non farsi eliminare per poter vincere una vacanza di due settimane per tutta la famiglia.
Una storia che insegna ad avere fiducia nelle proprie capacità, anche quando si ha una famiglia come quella di Laurence, ma non per questo, priva di emozioni

Quindici giorni senza testa - Dave Cousins

b]Recensione della redazione BBRagazzi
Un padre sparito, una madre alcolizzata e violenta e i soldi che mancano. Laurence ha 15 anni un fratellino di 6 e una forza enorme per affrontare la sua situazione familiare. Laurence ha voglia di una vita normale, di rimettere le cose a posto e smetterla di nascondersi per non finire nelle grinfie dei servizi sociali. Laurence deve inventarsi qualcosa per gestire questa situazione e l’occasione arriva tramite un quiz radiofonico: tutte le sere il ragazzo telefona, risponde e passa il turno. Lo scopo del gioco è non farsi eliminare per poter vincere una vacanza di due settimane per tutta la famiglia.
Una storia che insegna ad avere fiducia nelle proprie capacità, anche quando si ha una famiglia come quella di Laurence, ma non per questo, priva di emozioni

Luigi I, re delle pecore / Oliver Tallec

Recensione della redazione BBRagazzi
Un colpo di vento e una corona blu finisce casualmente sulla testa della pecora Luigi e immediatamente le cose cambiano. Luigi si sente un Re, si nomina da solo Re Luigi I e inizia a comandare sul gregge, imponendo regole e decisioni, perchè si sente potente. Le pecore un po' frastornate da questa novità, cercano di seguire le regole di Luigi ma quando di esagera, si esagera! ... poi un giorno un altro colpo di vento spazza via dalla testa di Luigi la corona blu facendoli perdere il suo potere! Un racconto divertente sulla prepotenza, il potere e i suoi effetti

Erano tutti figli miei - Anna Lavatelli

Recensione della redazione BBRagazzi
Quanto coraggio ci vuole, in un periodo particolare in cui le leggi razziali dominavano l’esistenza di ogni individuo, nascondere un gruppo di bambini orfani ed ebrei. Eppure Giuseppina questo coraggio lo ha trovato, accogliendo i bambini nella sua casa, dando loro una dignità e una prospettiva di vita migliore.
Un personaggio come Giuseppina e come molti altri che come lei hanno rischiato la propri vita per il bene del prossimo

Nonna gangster / David Walliams ; illustrazioni di Tony Ross ; tradotto dall'inglese da Simone Barillari

Recensione della redazione BBRagazzi
Tutti noi, o meglio, chi è fortunato, ha una nonna. Una nonna che ti coccola, ti vizia, ti cura e qualche volta ti sgrida, insomma una “nonna normale”. Ma vi siete mai chiesti come era la nonna quando era giovane? Cosa sapete realmente di lei e del suo passato? Forse è il caso di indagare, ovviamente senza dare nell’occhio, per non ritrovarvi come Ben (protagonista del racconto) a scoprire che la sua cara e normale nonnina in realtà è una gangster! … oppure no?!! …. Leggete ragazzi e preparatevi ai colpi di scena

Non piangere non ridere non giocare / Vanna Cercena

Recensione della redazione BBRagazzi
Una storia che parla di immigrazione ma non come le solite storie che siamo abituati ad ascoltare. Questa è la storia di una mamma italiana che, costretta ad andare in Svizzera a lavorare, è costretta a portare con sé anche la figlia Teresa. La legge Svizzera, per evitare che i lavoratori stranieri risiedano nel proprio paese, non è permesso loro di portare con sé nessun familiare. Teresa vive clandestinamente all’ interno della mansarda e costretta a rispettare tre regole fondamentali: non piangere, non ridere, non giocare. Ma la cosa sorprendente è che sui tetti di quella casa può nascere un’amicizia e un’avventura

Respira con me - Raffaella Romagnolo

Recensione della redazione BBRagazzi
Una gita in montagna di due giorni, Armando e suo padre, nulla più. Niente cellulare, niente tecnologia , niente amici, solo l'incantevole natura selvaggia che li avvolge. Una doppia sfida per un padre rimasto vedovo, raggiungere la vetta Punta Libertè e riacquistare l'affetto e la fiducia di un figlio adolescente. Panorami incantevoli e viste mozzafiato, ma della montagna non ti devi fidare ciecamente perchè quando meno te lo aspetti ... Un'avventura che fa sperare, una storia che fa emozionare!

Mare di zucchero / Mario Desiati

Recensione della redazione BBRagazzi
Una bella storia di immigrazione che inizia con un viaggio a bordo di una nave carica di zucchero partita dall’Albania in direzione Italia, porto di Bari. Un viaggio di tanti disperati alla ricerca di un futuro migliore e tra questi tanti bambini. Una storia che si incrocia con quella di Luca, un ragazzino pugliese arrivato al porto di Bari con il padre per aiutare le forze dell’ordine a gestire gli sbarchi. Luca aiuta un ragazzino albanese in difficoltà e con lui instaurerà un’amicizia che andrà oltre la diversità culturale, la diversità di linguaggio perché una sola cosa gli accumuna: la voglia di libertà

Il mio amico invisibile

recensione della redazione BBRagazzi
Gianni è un ragazzino sveglio, eppure quando ha un problema, non ha mai la forza di reagire se non con l’aiuto di Pac. Vi chiederete chi è Pac? Un ragazzino della stessa età di Gianni, simpaticissimo e ironico, capace di sdrammatizzare qualsiasi problema. E’ per questo che Gianni ha sempre bisogno del sui aiuto, perché lo fa sentire tranquillo. L’unico particolare o difetto, valutate voi … è invisibile! Avete capito bene, c’è ma non c’è! Insomma, volete saperne di più? L’unico modo è leggere la storia

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate